Calcio Fere
Sito appartenente al Network

Ternana, saranno tempi lunghissimi per il risarcimento?

L'avvocato Mattia Grassani
L'avvocato Mattia Grassani

L’avvocato Grassani spiega alla Gazzetta dello Sport perchè ci sarà da attendere. Il precedente della Vibonese: dopo 12 mesi ancora nessuna sentenza definitiva

Tanti soldi, probabilmente. Perchè la questione del mancato ripescaggio ha senz’altro creato dei danni che qualcuno – segnatamente il Coni,responsabile del commissariamento federale – se sarà confermato il pronunciamento a favore delle ricorrenti dovrà pagare, se non altro per il fatto di aver costretto la Ternana e le altre squadre ad attendere oltre un mese prima di poter giocare. Ma anche tempi lunghi, forse lunghissimi per ottenerli.

L’avvocato Mattia Grassani, uno dei massimi esperti di diritto sportivo, dalle colonne della ‘Gazzetta dello sport‘ mette in guardia: chi pensa che da questa assurda vicenda possa arrivare denaro fresco ed immediato per rinforzare la squadra, con ogni probabilità dovrà mettersi l’anima in pace “Bisognerà attendere che si concluda il lungo iter amministrativo – dice – Parliamo di anni, anche se la strada appare davvero irta di ostacoli e difficoltà rispetto alle aspettative delle persone offese

TUTTO E IL CONTRARIO DI TUTTO. Grassani, che nella lunga carriera ha seguito fra l’altro il celebre caso-Catania che portò alla serie B con 24 squadre  ma anche il calcioscommesse con le inchieste ‘Last bet’ e ‘I treni del gol’,  spiega come il complicato labirinto giudiziario che si è venuto a creare rischia seriamente di allungare ancora di più i tempi. “Dal 17 luglio, quando il ricorso del Novara contro i criteri di ripescaggio è stato accolto – spiega – abbiamo assistito ad oltre 40 pronunciamenti degli organi di giustizia sportiva e statuale.  Hanno sfornato senza soluzione di continuità decisioni, decreti presidenziali, ordinanze collegiali,  provvedimenti cautelari e sentenze senza fare chiarezza ed alimentando la conflittualità, talvolta affermando l’esatto contrario di quello che era stato affermato pochi giorni prima“.

IL PRECEDENTE. Peraltro, c’è un precedente in merito e riguarda la Vibonese, che dopo oltre un anno dall’avvio della vicenda che la ha vista protagonista non ha ancora incassato soldi.  La formazione calabrese retrocesse in serie D al termine della stagione sportiva 2016-17 perdendo lo spareggio playout col Catanzaro, ma fece ricorso, contestando la posizione del Messina, che aveva disputato il campionato senza una regolare fidejussione.  Parte una battaglia legale, con ricorsi a vari organi di giustizia e nel frattempo la Vibonese riconquista la serie C sul campo, vincendo il campionato. A stagione conclusa (fine maggio 2018), la Corte Federale d’Appello, in secondo grado, dà ragione alla Vibonese: avrebbe dovuto giocare in serie C perchè il Messina andava retrocesso all’ultimo posto.

La Lega Pro dell’allora presidente Gravina insieme alla Figc fa ricorso al Collegio di Garanzia del Coni il 20 settembre 2018 e ancora alla data di oggi, 19 novembre, non c’è una sentenza in merito, anzi proprio per oggi è fissata l’udienza. Dovrebbe essere -forse – l’ultimo passo prima della richiesta di risarcimento danni.

DAZN. Oltre a questo, come ha spiegato recentemente nella sua rubrica Dataroom sul Corriere della Sera web Milena Gabanelli, c’è la questione Dazn, che non riguarda direttamente la Ternana, con la Lega B che ha venduto alla piattaforma un pacchetto di 42 giornate di campionato, quando invece con la B a 19 ne saranno giocate – e quindi trasmesse – sei di meno. Altri soldi, altro risarcimento.

Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
5 anni fa

Ce pagheranno anche gli interessi

Commento da Facebook
Commento da Facebook
5 anni fa

Buffonate all’italiana

Commento da Facebook
Commento da Facebook
5 anni fa

In Italia è da riformare tutto , perché una società non può stare anni e anni ad aspettare suoi diritti per la lentezza della giustizia, ed per questo che questi signori che tengono le file del calcio fanno quelli che gli pare,anche perché oltreché non pagano personalmente ci vogliono molti anni per riconoscere i loro diritti e risarcimento !!!
SALVINI&DI MAIO METTETE MANO SU LA GIUSTIZIA IN TUTTI I RAMI !!!

Articoli correlati

Ternana-Lecco, le probabili formazioni e dove vederla: tutto sulla sfida in programma sabato 24 febbraio...
Torna al Liberati la sfida contro i blucelesti dopo più di 17 anni, bilancio nettamente...
Le due squadre di nuovo di fronte al Barbera quasi un anno esatto dopo...
Calcio Fere