Resta in contatto

News

Tar e Ternana, l’assessore Proietti: “Giustizia è fatta, ma ora recuperare sarà dura”

L’ex arbitro, che ha deleghe allo sport nella Giunta Latini commenta: “Bene così ma andava deciso prima: adesso rischia di andare a scapito del campionato della Ternana, qualunque esso sia”.

Accolgo con favore la notizia che il Tar ha dato ragione alla Ternana, è stata fatta giustizia, ma da donna che conosce bene il calcio e lo sport, sono seriamente preoccupata per la squadra ed il campionato”. L’assessore allo sport del Comune di Terni Elena Proietti, ex arbitro di calcio (è tuttora tesserata Aia) commenta così il verdetto favorevole alla Ternana sul fronte del format della serie B.

RECUPERO E PREPARAZIONE “Bene che sia stata fatta giustizia e rispettato un principio  e noi siamo sempre vicini alla società come Comune- spiega – ma io spegnerei l’entusiasmo: siamo al 24 ottobre, è molto tardi, andava deciso prima. La Ternana rischia di risentire dal punto di vista atletico e del campionato di tutto questo: è già partita in ritardo, dopo un mese senza giocare fatto di sola preparazione e sta facendo fatica proprio per questo motivo. Ora, se come tutti speriamo, dovesse essere reintegrata in serie B, dovrebbe recuperare nove partite, continuando a giocare una volta ogni tre giorni, con tutte le conseguenze del caso. C’era una squadra in grado anche di vincere la C, adesso rischia di faticare per salvarsi in B perchè costretta a giocare senza allenarsi”-

VERGOGNA NOSTRANA.  Poi ci va giù pesante: “Quando ho appreso la notizia dall’avvocato Proietti stamattina, c’era certamente la felicità, ma allo stesso tempo ero allucinata, scioccata per il fatto che tutto questo sia arrivato solo adesso. Il calcio italiano sta veramente diventando una barzelletta, è una vergogna, una brutta pagina comunque una brutta figura. Ci lamentiamo che alcuni altri stati ci ridono dietro, ma bisogna dire che a volte ce le andiamo a cercare, come in questo caso…“.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoverdi

IN ROSSOVERDE L'ANNATA MIGLIORE DI "CICCIO"

Corrado Grabbi

IL NOSTALGICO CENTRAVANTI DIVENTATO IDOLO DI TERNI

Massimo Borgobello

L'ATTACCANTE DI BORGO RIVO, IL "BOMBER CON LA SCIARPA AL COLLO"

Riccardo Zampagna

Altro da News