Resta in contatto

Approfondimenti

Fere, Gagno, Iannarilli e le giocate coi piedi: in soccorso arriva Fabris

Sessione straordinaria per il portiere della Ternana insieme al collaboratore tecnico di De Canio. Per la crescita tecnica e di squadra

Non solo il classico allenamento del portiere. Nel corso della seduta, il numero uno della Ternana Anthony Iannarilli ha svolto una mini-sessione di lavoro palla al piede insieme con Fabrizio Fabris, collaboratore tecnico dei Luigi De Canio.

MIGLIORAMENTI A precisa domanda,  Iannarilli spiega: “A 28 anni penso che uno debba riconoscere propri i limiti. Io riconosco che il controllo di palla è uno dei miei limiti e così ho deciso che fosse il caso di migliorarmi. Per fortuna in questo Fabrizio è molto disponibile e quando possiamo facciamo questo lavoro propio perché riconosco i miei limiti. Voglio migliorare, certamente lo faccio per me stesso, ma anche e soprattutto perchè posso essere ancora più utile alla squadra”.

CONCORRENZA Del resto, come gli è stato fatto notare la ‘concorrenza’ nel reparto – leggi il secondo portiere Riccardo Gagno – è molto brava con i piedi: in estate, nel Memorial Mancini di Gubbio, segnò anche un rigore nella lunghissima girandola finale.: “Vero, lui è molto bravo, è uno stimolo ulteriore“, spiega. Un dualismo, quello con il portiere scuola Torino, che non mette tensione a Iannarilli: “Viviamo questa situazione in tranquillità,  concorrenza tra me e Gagno fa bene alla Ternana e al mister. Ognuno cerca di fare il massimo, il mister sceglierà sapendo che può contare su due buoni portieri.  Il mister sa che può contare su entrambi e siamo noi che dobbiamo metterli in difficoltà

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoverdi

IN ROSSOVERDE L'ANNATA MIGLIORE DI "CICCIO"

Corrado Grabbi

IL NOSTALGICO CENTRAVANTI DIVENTATO IDOLO DI TERNI

Massimo Borgobello

L'ATTACCANTE DI BORGO RIVO, IL "BOMBER CON LA SCIARPA AL COLLO"

Riccardo Zampagna

Altro da Approfondimenti