Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Le istituzioni spingono la Ternana: “Riscatto sul campo”

Nevi Raffaele

Il presidente Ranucci ha chiamato sul palco l’onorevole Nevi, il vicepresidente della Regione Paparelli, il sindaco di Terni Latini, l’assessore Proietti ed il sindaco di Amelia Pernazza

Nella serata di presentazione della Ternana, c’è stato spazio anche per la politica. Il presidente Stefano Ranucci ha voluto infatti chiamare sul palco “un gruppo di amici, che indipendentemente dal colore politico, si sono dati da fare per noi”: l’onorevole di Forza Italia Raffaele Nevi, che aveva presentato anche una interrogazione, la compagna di partito Laura Pernazza, sindaca di Amelia, il sindaco di Terni Leonardo Latini (Lega) con l’assessore allo sport Elena Proietti (FdI), il vicepresidente della Regione Fabio Paparelli (Pd), con il consigliere regionale Eros Brega (Pd), tuttavia assente.

FESTA SPORCATA. Politici bipartisan concordi sul fatto che la festa sia stata guastata dalla sentenza negativa: “Noi ce l’abbiamo messa tutta, non ci siamo riusciti – dice Nevi – ma la città ne è uscita più unita di prima“. Gli fa eco il sindaco Latini: “L’emozione di stare da questa parte è molto forte, volevo capire che clima si potesse respirare: mi ha colpito l’entusiamo che ho visto. E’ la dimostrazione  nelle difficoltà riusciamo sempre a reagire forte, la società ha saputo ricostruire un progetto in vista di risultati che ora dovranno arrivare  sul camp. Abbiamo dimostrato che la città è  una grande città“.

L’assessore allo sport Elena Proietti aggiunge: “Sicuramente una serata macchiata da una grande ingiustizia“. Poi riferita al fatto che erano appena stati premiati Alessio Foconi, bicampione del mondo di fioretto e Riccardo Menciotti, bicampione europeo paralimpico di nuoto chiosa: “Ho portato fortuna a loro, speravo di poterlo fare con voi: vorrà dire che io ed il sindaco ci proveremo ancora venendo allo stadio

RISCOSSA. Poi suonano la carica: “Ora è tempo di cancellare questa brutta pagina di storia della Federazione e del Coni con una bella pagina di riscatto sportivo“, dice Nevi, che poi passa il microfono a Paparelli: “Qualcuno fu fischiato perchè disse che Terni era la seconda città dell’Umbria. Dico invece che sportivamente Terni è sempre stata la prima città dell’Umbria e tornerà a rappresentarla in serie A. Complimenti alla società per tutto quello che sta facendo, noi saremo sempre al suo fianco“. Conclude Laura Pernazza: “Ci siamo anche noi, perchè Terni è la squadra di tutta la provincia, non solo della città. Inoltre è bello vedere tutti questi giovanissimi, che sono le nostre speranze“.

 

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoverdi

IN ROSSOVERDE L'ANNATA MIGLIORE DI "CICCIO"

Corrado Grabbi

IL NOSTALGICO CENTRAVANTI DIVENTATO IDOLO DI TERNI

Massimo Borgobello

L'ATTACCANTE DI BORGO RIVO, IL "BOMBER CON LA SCIARPA AL COLLO"

Riccardo Zampagna

Altro da News