Calcio Fere
Sito appartenente al Network

Lecco-Ternana 2-3, Raimondo comanda la rimonta

Sotto 2-0 nel primo tempo, le Fere rimontano e vincono, l'attaccante fa una doppietta.

Da sconsigliare a chi ha le coronarie non a posto. La Ternana vince a Lecco 3-2, ma lo fa con un secondo tempo memorabile, nel quale si è trovata a rimediare alla situazione di doppio svantaggio nella quale si era cacciata nella prima frazione. Lecco meglio nei primi 45 muniti, avanti 2-0 e con altre occasioni costruite. Ternana inesistente, Ripresa di tutt’altra musica, con i padroni di casa crollati e i rossoverdi venuti fuori alla grande e in maniera decisiva. Non solo 3 gol segnati, due dei quali con il bomber Raimondo, ma anche altri due annullati, entrambi trovati da Luperini che, però, ha firmato il 3-2.

DUE SBERLE. Meglio il Lecco, nei primissimi minuti, pericoloso in un paio di frangenti. La squadra di casa cercava spazi in cui infilarsi. Poi, le prime folate rossoverdi, tra le quali una conclusione ravvicinata imprecisa di Distefano, ben imbeccato da Raimondo. Poi, Iannarilli doveva volare a parare un tiro di Lepore indirizzato quasi sotto l’incrocio dei pali. Il Lecco, però, è riuscito ad approfittare di una palla persa dalla Ternana a centrocampo ed ha portato Ionita a battere il portiere rossoverde per l’1-0. Pochi minuti dopo, interruzione momentanea del gioco, per colpa di un fumogeno che ha impedito la visuale in mezzo al campo. Alla ripresa del gioco, subito la palla del pareggio per la Ternana sprecata da Distefano con un tiro ravvicinato troppo debole. Risposta immediata del Lecco con Buso, il cui diagonale ha sfiorato il palo. Ancora padroni di casa in avanti, com tiro di Novakovich finito abbondantemente alto. Ecco il raddoppio, però, trovato da Buso, che ha corretto col tacco dentro la porta un cross basso da destra. Nel lungo recupero del primo tempo, uscita di Iannarilli su Novakovich per sventare il pericolo di una terza segnatura.

L’ESCALATION. Secondo tempo in salita, per i rossoverdi. Ma dopo 5 minuti, ecco l’episodio capace di riaprire la partita, grazie a un’invenzione di Raimondo che ha trovato in girata da fermo il gol. Ternana rigenerata e vicina al pareggio pochi minuti dopo, con una ripartenza confezionata da Falletti e Raimondo e con un cross basso per Distefano anticipato da Saracco. Poi Luperini, subentrato a Pyyhtiä, è riuscito di testa anche a infilare la porta per la seconda volta, ma in fuori gioco. A pareggiare, però, ci ha pensato ancora Raimondo, scattato con una palla di Favasuli e bravo a insaccare di prepotenza. Un monologo rossoverde, con la squadra di Breda ad andare anche avanti nel punteggio, quando Luperini ha trovato la rete del 3-2, capovolgendo di fatto la situazione del primo tempo. All’ex Perugia e Palermo, però, è stato annullato un altro gol, trovato al 36′ di testa, per una posizione irregolare attiva di Distefano. Nel finale, però, i rosovoerdi si sono riusciti pure a complicare la vita, quando De Boer si è fatto espellere ed ha lasciato i suoi in dieci. Lecco in superiorità numerica, ma pericoloso solo con un tiro del nuovo entrato Eusepi, con gran parata di Iannarilli.

Il tabellino

LECCO-TERNANA 2-3

LECCO (4-3-3): Saracco; Lepore, Celjak, Marrone, Caporale; Crociata, Sersanti, Ionita; Di Stefano (18’st Agostinelli, 40’st Eusepi), Novakovich, Buso.

Panchina: Melgrati, Bonadeo, Giudici, Bianconi, Battistini, Boci, Lemmens, Degli Innocenti, Galli, Tordini.

Allenatori: E.Bonazzoli/A.Malgratti.

TERNANA (3-4-1-2): Iannarilli; Mantovani, Sørensen, Lucchesi; Casasola, Pyyhtiä (1’st Luperini), Labojko (16’st De Boer), Corrado (1’st Favasuli); Falletti; Raimondo (30’st Dionisi), Distefano (45’st Marginean).

Panchina: Brazão, Matei, Capuano, Celli, Garau, Della Salandra.

Allenatore: R.Breda.

Arbitro: Minelli (Varese).

Marcatori: 21’pt Ionita, 39’pt Buso, 6’st e 24’st Raimondo, 31’st Luperini.

Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Non fa solo goal, trascina la squadra….. Purtroppo oltre alle mancanze tecniche, non abbiamo un leader, e quello che avrebbe l’età e l’esperienza x farlo, non gioca, perdendo autorevolezza. Se Raimondo riesce ad avere così tanto carisma per essere il leader di questa squadra, oltre ad esserne capocannoniere, questo ragazzo diventerà un grandissimo campione. Godiamocelo finché possiamo 😉

Simone1
Simone1
2 mesi fa

Qui nessuno gufa è soprattutto non tifa la guidana come te,anche stavolta hai perso l occasione di non dire le solite stupidaggini

Articoli correlati

L'incredibile stagione del capocannoniere rossoverde, mai a segno finora fra le mura del Liberati...
Ternana-Lecco, le probabili formazioni e dove vederla: tutto sulla sfida in programma sabato 24 febbraio...
Torna al Liberati la sfida contro i blucelesti dopo più di 17 anni, bilancio nettamente...
Calcio Fere