Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Da Buffon a Nainggolan, la Ternana in un torneo da ‘Red Carpet’

Non solo il portierone e il belga, ma anche campioni del mondo ed ex vedette internazionali, tutte le star nei cadetti.

Gigi Buffon ha aperto un’era, Oscar Larrivey e poi Cesc Fabregas l’hanno proseguita, fino agli ultimi arrivati in odine di tempo che sono Radja Nainggolan e Mauro Zarate. E’ una serie B grandissime firme, quella che la Ternana affronta in questo 2022-2023. Mai, infatti, era stato così folto il numero di calciatori che legano il loro nome a una carriera prestigiosa. Al momento della chiusura dei trasferimenti di gennaio, il quadro è di ben 11 stelle di prima grandezza (almeno, di nome), che brillano nel campionato cadetto italian. Ci si potrebbe persino mettere in campo un “dream-team”, magari adattando qualcuno pure fuori ruolo, in quanto non tutte le posizini del campo sono ben rappresentate.

PIOGGIA DI STELLE. Buffon, nel 2021, con il sì al Parma, non solo è tornato nella sua prima società, ma ha dato lustro con la sua presenza alla serie B italiana. Dopo di lui, ecco gli altri. Il Genoa, di queste star del calcio, ne ha addirittura tre, Domenico Criscito, Kevin Strootman e Stefano Sturaro. Il Sudtirol ne ha due, vale a dire l’ex atalantino Andrea Masiello e il fresco ex Cosenza Joaquin Oscar Larrivey. Nel Como, da inizio stagione, c’è Cesc Fabregas, campione di tutto con la nazionale spagnola e con i clubs europei. Nel Modena c’è Andrea Poli, ex Milan e Bologna,  mentre alla Spal ha esordito sabato 4 febbraio Radja Nainggolan. Contro la Ternana, il Cosenza ha fatto esordire l’attaccante Mauro Zarate. Il quadro si completa alla Reggina, che già da quattro stagioni si avvale per l’attacco dell’ex milanista Jeremy Menez. In molti casi, però, si tratta di giocatori che al momento stentano a fare la differenza per i loro clubs e che giovano più che altro ad attirare spettatori.

E CHE ALLENATORI! Fin qui, i nomi altisonanti nelle rose delle squadre. Ma anche il parterre degli allenatori non scherza. A livello di nomi, ci sono quelli dei campioni del mondo azzurri del 2006 Fabio Cannavaro al Benevento (esonerato, però, il 4 febbraio), Fabio Grosso al Frosinone, Filippo Inzaghi alla Reggina, Daniele De Rossi alla Spal, Alberto Gilardino al Genoa. Così come c‘è stato, nella Ternana, Cristiano Lucarelli, che però non fece parte della spedizione azzurra vincente di Lippi. Tutti questi, tuttavia, legano la loro storia ai successi ottenuti quando erano calciatori. Ma il parterre di tecnici è comunque capitanato da uno che, da allenatore, vanta un illustre e prestigioso passato, come Claudio Ranieri (Cagliari).

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Toto-allenatore: chi vorreste sulla panchina delle Fere per il dopo-Lucarelli? Votate il sondaggio

Ultimo commento: "Sarebbe meglio richiamare Cristiano Lucarelli"

L’esito del sondaggio: la Ternana dovrebbe richiamare Lucarelli

Ultimo commento: "Se dobbiamo paragonare Lucarelli al catenacciaro Andreazzoli tutta la vita Lucarelli...."

Mercato nullo: a che campionato può aspirare la Ternana? Dite la vostra (SONDAGGIO)

Ultimo commento: "Ma quale serie A dovesse accadere chi ti dà i soldi per iscrizione e tutto il resto, la serie A costa,se riesci ad arrivarci devi sperare in un suo..."

Vota il miglior calciatore rossoverde del 2022 nel nostro SONDAGGIO

Ultimo commento: "Bravissimo e molto tattico. Complimenti al suo mister."
Advertisement

I Miti rossoverdi

IN ROSSOVERDE L'ANNATA MIGLIORE DI "CICCIO"

Corrado Grabbi

IL NOSTALGICO CENTRAVANTI DIVENTATO IDOLO DI TERNI

Massimo Borgobello

L'ATTACCANTE DI BORGO RIVO, IL "BOMBER CON LA SCIARPA AL COLLO"

Riccardo Zampagna

Altro da Approfondimenti