Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Reggina-Ternana 2-1, il castigo di Fabbian

La rete di Pettinari lascia ben sperare, ma poi si lascia solo due volte in area lo stesso giocatore che segna la doppietta.

E’ uscita sconfitta, la Ternana, dal Granillo di Reggio Calabria. 2-1 per la Reggina, che si riconferma al secondo posto. La squadra di Aurelio Andreazzoli non sfigura, sebbene con tanti problemi di formazione e tante assenze. Attacco ridotto all’osso e fascia destra senza interpreti di ruolo. Il tecnico ha dovuto riproporre Bogdan in difesa, tenendo lo stesso schieramento della gara con l’Ascoli. Per poi cambiare nella ripresa. La squadra, nelle fasi iniziali delle due frazioni apparsa in affanno, alla fine non ha sfigurato. Ma ha pagato due incertezze difensive che hanno permesso a Fabbian di restare solo in area di rigore e di infilare la porta. E così, proprio la doppietta del centrocampista amaranto condanna i rossoverdi, imponendo un nuovo stop ad Andreazzoli dopo la vittoria con l’Ascoli.

BOTTA E RISPOSTA. Ternana in sofferenza nei primi minuti della partita, quando la Reggina è partita meglio e si è fatta pericolosa in diversi frangenti. Nei primi 10 minuti, per ben tre volte il portiere rossoverde Iannarilli è stato impegnato anche severamente dagli avanti di Pippo Inzaghi. Primo tentativo rossoverde con Falletti, ad esitare troppo su una buona palla in area e a sciupare tutto con un tiro ribattuto. Sul capovolgimento di fronte, Reggina ancora pericolosa con una conclusione alta di Rivas. Successivamente, ancora Iannarilli si è trovato a deviare sopra alla traversa un tiro insidioso da fuori area di Majer. Ma ecco a sorpresa la rete delle Fere. Da un calcio d’angolo, scaturito da una punizione pericolosa di Palumbo respinta da Contini e con palla messa in corner dai difensori, colpo di testa beffardo da posizione molto decentrata di Pettinari e palla in rete. Lo stesso Pettinari ha avuto poco dopo pure la palla del possibile 2-0, ma stavolta Contini, non impeccabile sul gol, si è riscattato con una parata importante. Quindi, ecco il pareggio della squadra amaranto, trovato su colpo di testa da Fabbian, sotto porta, dopo una sponda di Gori. Minuti finali del primo tempo intensi e interessanti, con entrambe la squadre a giocarsela e a cercare spazi per rendersi pericolose, alla ricerca di un nuovo gol.

IL SECONDO SIGILLO DI FABBIAN. Ripresa con Coulibaly in campo al posto di Falletti. Il senegalese è andato pure stavolta sulla trequarti, insieme a Palumbo. E’ stata la Reggina, però, a farsi subito pericolosa con un rasoterra di Gori bloccato da Iannarilli. Reggina capace di mettere la palla in rete al 24′ con un tiro di Canotto sporcato dalla deviazione di Sørensen. Al Var, però, la rete è stata annullata per posizione iniziale di offside dell’attaccante reggino. Il gol, però, è arrivato comunque con Fabbian da calcio d’angolo, con tocco vincente sotto porta da respinta di Iannarilli. Doppietta, per il centrocampista amaranto. La lunga interruzione Var ha portato l’arbitro ad assegnare ben 7 minuti di recupero. In quella fase, la Ternana ha provato a spingere alla ricerca del pareggio. Tanta la volontà messa nei minuti conclusivi della partita. Capanni, nuovo entrato, ha cercato di dare il suo apporto. Guadagnando un calcio d’angolo proprio nell’ultimo minuto dell’extratime, sugli sviluppi del quale Corrado ha cercato un pallonetto da fuori, ma con pallone finito sul fondo. E’ finita con una sconfitta rossoverde non meritatissima, con una Ternana tradita nella ripresa da un episodio che probabilmente avrebbe dovuto gestire meglio.

Il tabellino

REGGINA-TERNANA 2-1

REGGINA (4-3-3): Contini; Pierozzi, Thiago Cionek, Gagliolo, Di Chiara (31’st Giraudo); Fabbian, Majer (31’st Crisetig), Hernani (36’st Liotti); Canotto (26’st Camporese), Gori, Rivas (18’st Cicerelli).

Panchina: Colombi, Aglietti, Loiacono, Bouah, Lombardi, Ricci, Santander. Allenatore: F.Inzaghi.

TERNANA (3-4-1-2): Iannarilli; Bogdan, Sørensen (36’st Capanni), Mantovani; Diakite, Agazzi ( 36’st Cassata), Di Tacchio, Corrado; Palumbo; Pettinari, Falletti (1’st Coulibaly).

Panchina: Krapikas, Vitali, Koffi, Mazzarani, Martella, Proietti, Paghera. Allenatore: A.Andreazzoli.

Arbitro: Piccinini (Forlì).

Marcatoiri: 29’ot Pettinari, 36’pt e 35’st Fabbian.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Ternana, continua la crisi. Giusto proseguire con Andreazzoli?

Ultimo commento: "Hahahaha ma che cavolo dici .....mi tenevo Lucarelli 1000 volte grande allenatore del catenaccio"

L’esito del sondaggio: la Ternana dovrebbe richiamare Lucarelli

Ultimo commento: "Se dobbiamo paragonare Lucarelli al catenacciaro Andreazzoli tutta la vita Lucarelli...."

Mercato nullo: a che campionato può aspirare la Ternana? Dite la vostra (SONDAGGIO)

Ultimo commento: "Ma quale serie A dovesse accadere chi ti dà i soldi per iscrizione e tutto il resto, la serie A costa,se riesci ad arrivarci devi sperare in un suo..."

Vota il miglior calciatore rossoverde del 2022 nel nostro SONDAGGIO

Ultimo commento: "Bravissimo e molto tattico. Complimenti al suo mister."

Toto-allenatore: chi vorreste sulla panchina delle Fere per il dopo-Lucarelli? Votate il sondaggio

Ultimo commento: "Andreazzoli forse è il meglio anche se nel calcio tutto è relativo"
Advertisement

I Miti rossoverdi

IN ROSSOVERDE L'ANNATA MIGLIORE DI "CICCIO"

Corrado Grabbi

IL NOSTALGICO CENTRAVANTI DIVENTATO IDOLO DI TERNI

Massimo Borgobello

L'ATTACCANTE DI BORGO RIVO, IL "BOMBER CON LA SCIARPA AL COLLO"

Riccardo Zampagna

Altro da Approfondimenti