Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Ternana, la pausa e il mercato per ritrovare slancio (con l’ombra di Meluso)

Dopo le prime voci a caldo, arriva la conferma che non ci saranno rivoluzioni. Ma la sessione di mercato potrebbe essere decisiva

Lunedì sera, a caldo, al termine del match di Frosinone, sembrava prossima una nuova rivoluzione, in casa Ternana. La segnalata presenza di  Roberto D’Aversa sugli spalti dello Stirpe aveva fatto pensare ad una nuova mossa sul fronte della panchina anche imminente, vista la sosta e quindi la necessità di dover lavorare in vista della ripresa.

Almeno per ora, tuttavia, le rivoluzioni possono attendere. La società ha deciso di puntare con forza su Andreazzoli confidando nella sosta: dopo l’allenamento odierno il gruppo si ritroverà il 4 gennaio ed avrà 10 giorni per lavorare in vista della sfida con l’Ascoli prevista per le 14 del 15 gennaio al Liberati.

Sarà decisivo il mercato e fra le poche certezze c’è quella che il gruppo sarà sfoltito a 24-25 giocatori, quindi almeno ci saranno 4-5 cessioni. Andreazzoli in queste cinque partite ha visionato i giocatori in rosa e secondo quanto emerge avrebbe già le idee chiare. Proprio questa potrebbe essere una delle variabili che ha contribuito all’involuzione, insieme alle varianti tattiche che il gruppo sta ancora assorbendo

Fra i nomi che potrebbero lasciare il rossoverde ci sono quelli di Luca Ghiringhelli e Samuele Spalluto per i quali c’è l’interesse del Pescara, consolidando dunque un asse già ben presente in casa rossoverde, ma nel reparto offensivo c’è molta folla ed è probabile che possano arrivare altre uscite. Per Capanni, ad esempio, si sarebbe fatta avanti l’Imolese per averlo in prestito ed è probabile che anche Rovaglia possa essere mandato a farsi le ossa altrove.  Il tecnico, dal canto suo, avrebbe già fatto una lista di 4-5 nomi graditi da portare in rossoverde.

Potrebbe essere una sessione di mercato decisiva anche per il ds Luca Leone, sin qui sopravvissuto alle rivoluzioni attuate da Bandecchi. Già da qualche settimana infatti circola con insistenza il nome di Mauro Meluso. Il dirigente cosentino, che ha conquistato due promozioni in serie A con Lecce e Spezia, conosce bene l’ambiente avendo già ricoperto questo incarico in serie B nella stagione 2004-05 sotto la gestione Longarini.

Nonostante le smentite di rito, secondo quanto emerge Meluso avrebbe avuto un incontro con la società. Leone è blindato da un contratto fino al 2025 e stando alle dichiarazioni di Bandecchi gode ancora della fiducia del club ma l’esonero dell’altrettanto blindato Lucarelli ricordano come nel calcio nulla è più provvisorio di un contratto a lunga scadenza.

7 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Toto-allenatore: chi vorreste sulla panchina delle Fere per il dopo-Lucarelli? Votate il sondaggio

Ultimo commento: "Sarebbe meglio richiamare Cristiano Lucarelli"

Ternana, continua la crisi. Giusto proseguire con Andreazzoli?

Ultimo commento: "Hahahaha ma che cavolo dici .....mi tenevo Lucarelli 1000 volte grande allenatore del catenaccio"

L’esito del sondaggio: la Ternana dovrebbe richiamare Lucarelli

Ultimo commento: "Se dobbiamo paragonare Lucarelli al catenacciaro Andreazzoli tutta la vita Lucarelli...."

Mercato nullo: a che campionato può aspirare la Ternana? Dite la vostra (SONDAGGIO)

Ultimo commento: "Ma quale serie A dovesse accadere chi ti dà i soldi per iscrizione e tutto il resto, la serie A costa,se riesci ad arrivarci devi sperare in un suo..."

Vota il miglior calciatore rossoverde del 2022 nel nostro SONDAGGIO

Ultimo commento: "Bravissimo e molto tattico. Complimenti al suo mister."
Advertisement

I Miti rossoverdi

IN ROSSOVERDE L'ANNATA MIGLIORE DI "CICCIO"

Corrado Grabbi

IL NOSTALGICO CENTRAVANTI DIVENTATO IDOLO DI TERNI

Massimo Borgobello

L'ATTACCANTE DI BORGO RIVO, IL "BOMBER CON LA SCIARPA AL COLLO"

Riccardo Zampagna

Altro da Approfondimenti