Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Frosinone-Ternana 3-0, la luce rossoverde si è spenta

Terza sconfitta in cinque partite della gestione Andreazzoli, flop sul campo della capolista, il 2022 si chiude male

La serie negativa della Ternana continua. E meno male che, almeno, adesso c’è la sosta. A Frosinone, contro la pur forte prima della classe, la squadra di Aurelio Andreazzoli è uscita sconfitta per 3-0, pagando caro un errore nel primo tempo ma afflosciandosi nella ripresa quando ha subito prima il raddoppio e poi la terza rete. Lo score, adesso, è impietoso. Si chiude un girone di andata con la Ternana comunque in zona playoff, ma che a un certo punto del torneo era stata anche prima in classifica. La seconda parte dello stesso girone di andata è da dimenticare, con pochi punti raccolti. La vittoria in trasferta manca da un mese e mezzo, da Benevento. Da allora in avanti, solo il successo sul Cagliari, per il resto solo pareggi e sconfitte. Sono ben tre, le gare perse, nelle cinque gare dirette da Andreazzoli, arrivato a fine novembre al posto di Cristiano Lucarelli. Ma soprattutto, la sterilità preoccupante della squadra continua. Inutili anche degli accorgimenti tattici del mister, come quello di avanzare Coulibaly sulla trequarti.

ERRORE FATALE. Fase di studio per una decina di minuti, prima di una serie di capovolgimenti di fronte con occasioni per entrambe le squadre. Un paio di volte al tiro il Frosinone, così come per un paio di volte si è fatta vedere la Ternana, particolarmente pericolosa in una triangolazione tra Falletti e Palumbo ma con tiro ravvicinato di quest’ultimo debole e centrale. Frosinone insidioso con un tiro improvviso di Insigne sul quale Iannarilli si è trovato a intervenire per mandare la palla in angolo. Attento, il portiere rossoverde, anche su un colpo di testa di Mulattieri da cross da sinistra, non angolato ma improvviso e ravvicinato. Ciociari ancora avanti, con conclusione dal limite dell’0area di caso e palla sul fondo di poco. Nel finale di tempo la squadra di Fabio Grosso ha provato a spingere di più sull’acceleratore, tenendo bassa la Ternana. Vantaggio dei locali al 38′, con palla prolungata di Insigne verso Mulattieri e gol di quest’ultimo da posizione ravvicinata. Primo vero errore della difesa, del quale la capolista ha approfittato senza colpo ferire portandosi avanti nel punteggio. Immediata la reazione dei rossoverdi, con una punizione dal limite battuta da Partipilo, a sfiorare di prima a l’incrocio dei pali alla destra di Turati.

LA DEBACLE. Il secondo tempo è partito ancora peggio, per la Ternana. Dopo nemmeno dieci minuti, ecco la seconda rete del Frosinone. Ancora una volta, amnesia sulla parte sinistra, con la squadra di casa ad andare a nozze lì e a trovare il raddoppio con Insigne. Ancora più difficile, la rimonta. Tanto più quando il nuovo entrato Garritano, con un preciso tiro a giro sotto l’incrocio dei pali, ha trovato il terzo gol per la squadra di casa. Frosinone vicino addirittura al poker due minuti dopo aver trovato il tris, con un tiro di Rhoden sbagliato e finito sul fondo. Dopo una serie di cambi e con praticamente tutti gli attaccanti rossoverdi in campo (tranne Capanni), la Ternana si è rifatta pericolosa nell’area avversaria, con una bella giocata di Raùl Moro (uno dei nuovi entrati) e il tap-in sbagliato da Favilli da posizione favorevole. Quindi, ci ha dovuto pensare Iannarilli, a parare in tuffo sulla sua sinistra su Rhoden. E da quel calcio d’angolo, il Frosinone ha sfiorato ancora la quarta segnatura, non arrivata solo per un colpo di testa alto a porta praticamente sguarnita. Qualche straordinario pure per Iannarilli, in un finale con una Ternana ormai tramortita. Si va alla sosta con tanto amaro in bocca. Ci sarà, dopo la pausa, da lavorare, Ma da lavorare molto. Per migliorare tante cose, ma soprattutto per recuperare cose buone che sono state inspiegabilmente perdute.

Il tabellino

FROSINONE-TERNANA 3-0

FROSINONE (4-3-3): Turati; Sampirisi, Kalaj (22’st Szyminski), Ravanelli, Frabotta; Rhoden, Boloca, Lulic (31’st Oliveri); Insigne (43’st Bocic), Mulattieri (31’st Moro), Caso (22’st Garritano).

Panchina: Loria, Oyono, Monterisi, Lucioni, Cotali, Ciervo, Borrelli. Allenatore: F.Grosso.

TERNANA (4-2-3-1): Iannarilli; Diakite (22’st Defendi), Sørensen, Mantovani, Martella (22’st Corrado); Proietti (38’st Agazzi), Palumbo; Partipilo, Coulibaly (28’st Pettinari), Falletti (28’st Raùl Moro); Favilli.

Panchina: Krapikas, Ghiringhelli, Bogdan, Celli, Paghera, Cassata, Capanni. Allenatore: A.Andreazzoli.

Arbitro: Ferrieri Caputi (Livorno).

Marcatori: 38’pt Mulattieri, 9’st Insigne, 27’st Garritano

.

17 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

17 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Toto-allenatore: chi vorreste sulla panchina delle Fere per il dopo-Lucarelli? Votate il sondaggio

Ultimo commento: "Sarebbe meglio richiamare Cristiano Lucarelli"

Ternana, continua la crisi. Giusto proseguire con Andreazzoli?

Ultimo commento: "Hahahaha ma che cavolo dici .....mi tenevo Lucarelli 1000 volte grande allenatore del catenaccio"

L’esito del sondaggio: la Ternana dovrebbe richiamare Lucarelli

Ultimo commento: "Se dobbiamo paragonare Lucarelli al catenacciaro Andreazzoli tutta la vita Lucarelli...."

Mercato nullo: a che campionato può aspirare la Ternana? Dite la vostra (SONDAGGIO)

Ultimo commento: "Ma quale serie A dovesse accadere chi ti dà i soldi per iscrizione e tutto il resto, la serie A costa,se riesci ad arrivarci devi sperare in un suo..."

Vota il miglior calciatore rossoverde del 2022 nel nostro SONDAGGIO

Ultimo commento: "Bravissimo e molto tattico. Complimenti al suo mister."
Advertisement

I Miti rossoverdi

IN ROSSOVERDE L'ANNATA MIGLIORE DI "CICCIO"

Corrado Grabbi

IL NOSTALGICO CENTRAVANTI DIVENTATO IDOLO DI TERNI

Massimo Borgobello

L'ATTACCANTE DI BORGO RIVO, IL "BOMBER CON LA SCIARPA AL COLLO"

Riccardo Zampagna

Altro da Approfondimenti