Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

La Ternana è doppio zero: campanello d’allarme per Lucarelli

Finita la scia che durava dalla partita di Parma della scorsa stagione, la Ternana ha messo insieme due partite consecutive senza gol. Nè segnati, nè presi.

Dopo 26 partite sempre a segno, due volte senza reti.  Nessun dramma, per la Ternana, però le due partite consecutive  in bianco – mai successo durante l’era Lucarelli – qualche  riflessione la apre. Non tanto per i due 0-0 in sè, perchè comunque sono arrivati punti importanti e la difesa, grande problema della Ternana nel recente passato, sembra aver trovato la quadratura nonostante l’assenza di Capuano.

Quanto perchè, al di là degli episodi, il reparto avanzato sembra sulle corde. Palumbo riesce ancora ad illuminare con qualche sprazzo, ma quando spegne la luce diventa notte, visto che Falletti non è ancora al massimo. Donnarumma è apparso nervoso, o comunque non sereno, segno evidente che le parole del procuratore relative al suo scarso utilizzo hanno turbato l’attaccante (e ovviamente non sappiamo cosa si siano detti nello spogliatoio con Lucarelli), Partipilo appare stanco e con Pettinari non ancora al meglio, tutta la responsabilità offensiva ricade su Favilli che fa il suo ma che ovviamente non può giocare da solo.

Di Rovaglia, Spalluto e Capanni, col secondo di fatto quasi mai sceso in campo (appena 6′) si sono perse le tracce. Insomma, Lucarelli ha una grana in più da affrontare, quella di un attacco che avrebbe bisogno di un time out, ma che non può permetterselo. Così al cospetto di Bari e Spal sono arrivati due risultati che accendono la luce su quello che non è ancora un problema, ma che se non si interviene, rischia di diventarlo.

 

 

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoverdi

IN ROSSOVERDE L'ANNATA MIGLIORE DI "CICCIO"

Corrado Grabbi

IL NOSTALGICO CENTRAVANTI DIVENTATO IDOLO DI TERNI

Massimo Borgobello

L'ATTACCANTE DI BORGO RIVO, IL "BOMBER CON LA SCIARPA AL COLLO"

Riccardo Zampagna

Altro da Approfondimenti