Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Ternana, Lucarelli come Clagluna: basta un gol per il derby

La curiosa analogia fra la Ternana del tecnico livornese e quella del lucchese che trent’anni fa condusse in B le Fere

I numeri fotografano il dato curioso: sotto la gestione-Lucarelli, il derby contro il Perugia regala alla Ternana tre successi (e un pari) su quattro partite, con appena 4 gol segnati e tre vittorie per 1-0. Curioso, se vogliamo, considerata la vocazione offensiva dei rossoverdi nella filosofia del tecnico livornese, al quale tutto si può imputare meno di avere un gioco “sparagnino”.

E invece quando di fronte si palesa il Grifo, la Ternana di Lucarelli si trasforma magicamente in quella di un altro toscano vincente, l’indimenticato “Clag” Roberto Clagluna, pure lui artefice di una promozione in B giusto 30 anni fa: un solo gol, gestione accorta e all’occorrenza, quando serve (come per esempio domenica nella parte finale del match), la versione moderna del “primo non prenderle”, aumentando il gioco sugli esterni con una gestione attenta in fase di non possesso.

Così nella Ternana di Lucarelli, alla voce derby al Liberati scrivono il nome alla voce marcatori Aniello Salzano (nella finale di Supercoppa di serie C), nella stagione 2020-21; Alfredo Donnarumma (stagione 2021-22) e Anthony Partipilo (stagione 2022-23): tre gol, nove punti. Niente male.

Per la cronaca: anche la Ternana di Clagluna vinse il derby al Liberati 1-0. Era la sfida del celeberrimo gol di Roberto D’Ermilio, l’8 dicembre 1992…E nel suo caso pure quello di andata al Curi.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoverdi

IN ROSSOVERDE L'ANNATA MIGLIORE DI "CICCIO"

Corrado Grabbi

IL NOSTALGICO CENTRAVANTI DIVENTATO IDOLO DI TERNI

Massimo Borgobello

L'ATTACCANTE DI BORGO RIVO, IL "BOMBER CON LA SCIARPA AL COLLO"

Riccardo Zampagna

Altro da Approfondimenti