Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Stadio-clinica, conto alla rovescia: ma gli ostacoli aumentano

A fine mese il parere vincolante del professor Balduzzi. Ma sul progetto della Ternana arriva anche un dossier contrario, sui parcheggi. E non solo. A che punto siamo

Ancora poche settimane e poi arriverà il tanto agognato verdetto del consulente professor Renato Balduzzi sul progetto stadio-clinica voluto dal presidente della Ternana Stefano Bandecchi.

Il docente dell’Università Cattolica, incaricato dalla Regione, esprimerà entro fine mese un parere vincolante sulla procedura e quindi sul progetto. Tutto passa chiaramente da lì ed anche Palazzo Donini attende un responso prima di poter passare alla convocazione della seconda conferenza dei servizi, dopo che la prima è andata a vuoto (e il Centro di coordinamento Ternana Club ha chiesto anche l’accesso agli atti).

Nodo parcheggi: “fuoco amico” sulla Via

Nel frattempo però continuano ad addensarsi nubi nere sul progetto. E’in corso la valutazione di impatto ambientale dei 1262 parcheggi – in questo caso si parla dello stadio – e sul tavolo della Regione è arrivato un documento a firma di un comitato di cittadini residenti in via Leopardi, quindi nei pressi del Liberati, che chiama in causa il cosiddetto Pums (Piano Urbano della mobilità sostenibile), approvato dal Comune a fine 2019, nel quale si esprimeva parere favorevole al progetto.

Secondo il piano del Comune il progetto migliorerebbe la viabilità, secondo i cittadini invece la peggiorerebbe e non ci sarebbe necessità di nuovi parcheggi, visto che arriveranno anche quelli dell’adiacente Palasport e che quindi i nuovi parcheggi sarebbero di fatto ad uso e consumo della piscina dello Stadio. E le modifiche alla circolazione renderebbero meno sicuro il transito nelle vie adiacenti. Insomma, “fuoco amico” sul progetto, oltre a quello che da mesi sta arrivando da Perugia.

I nodi deroga e convenzione

Si perché se la Ternana dovesse passare il primo scoglio, quello dell’autorizzazione a costruire (si dà per scontato che verrebbero da sé quelle ad operare ed all’accreditamento: diversamente non avrebbe alcun senso), poi ci sarebbe da sciogliere il nodo della convenzione della clinica col Sistema Sanitario Nazionale.

Le questioni sono sostanzialmente due. La prima: Bandecchi vorrebbe certezze sulla convenzione già da ora, ma la Regione pare intenzionata a seguire tutto l’iter e dunque quello sarebbe solo l’ultimo passo, a clinica di fatto già pronta all’uso.

La seconda: dove eventualmente trovare i 100 posti (sui 203 complessivi) da convenzionare. Perché i 300 riservati all’Umbria (calcolati sul numero di abitanti), secondo la Regione sono esauriti. Non secondo i tecnici della Ternana, che ne avrebbero calcolati circa 80 ancora liberi.

Ci sarebbe quindi innanzitutto da sciogliere questo nodo e nel caso poi fossero realmente esauriti, capire come procedere. Escluso che li si possano sottrarre ad un ospedale già alle prese con i suoi problemi. Resterebbero solo due strade possibili: chiedere al Governo una deroga (cosa che in linea teorica potrebbe essere più o meno semplice, a seconda del “colore” che uscirà dalle prossime urne) oppure redistribuire quelli esistenti attualmente in carico alle cinque cliniche del perugino, magari aspettando la scadenza delle convenzioni, non rinnovandole e rimettendole a bando, come previsto dalla nuova normativa.

La strada, ad occhio e croce, non pare essere esattamente in discesa. Soprattutto perché- viene da dire purtroppo – sarà anche, se non esclusivamente, una questione politica. E fra un anno e mezzo, in Regione, si vota di nuovo.

35 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

35 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Toto-allenatore: chi vorreste sulla panchina delle Fere per il dopo-Lucarelli? Votate il sondaggio

Ultimo commento: "Andreazzoli forse è il meglio anche se nel calcio tutto è relativo"

Viciani trionfa ancora, sua la ‘Supercoppa delle Fere’!

Ultimo commento: "Mi erano sfuggite le fasi precedenti per la formazione di questa ideale classifica...ma condivido ampiamente l'esito finale ... quella del Maestro..."

‘Supercoppa delle Fere’: Lucarelli, che colpo! Ora contende il trofeo a Viciani

Ultimo commento: "Non c'è storia....per la qualità dei giocatori per le disponibilità economiche della società di allora Viciani ha fatto quello che fece Nostro..."

Ternana, quale allenatore per la stagione 2022-2023?

Ultimo commento: "Ultime parole famose...."
Advertisement

I Miti rossoverdi

IN ROSSOVERDE L'ANNATA MIGLIORE DI "CICCIO"

Corrado Grabbi

IL NOSTALGICO CENTRAVANTI DIVENTATO IDOLO DI TERNI

Massimo Borgobello

L'ATTACCANTE DI BORGO RIVO, IL "BOMBER CON LA SCIARPA AL COLLO"

Riccardo Zampagna

Altro da Approfondimenti