Resta in contatto

Le pagelle di Calciofere

Le pagelle di Benevento-Ternana: Palumbo direttore d’orchestra, Partipilo infinito

La Ternana espugna a sorpresa lo stadio Ciro Vigorito di Benevento 1-2. Ecco  i voti di Calciofere.it

 

IANNARILLI 7

Chiamato in causa soltanto due volte, è però decisivo per blindare il risultato. Superlativa la parata di ginocchio su Farias nella ripresa. SICUREZZA

CAPUANO 6.5

Tornava in campo da titolare dopo una lunga assenza, finchè gli regge il fisico fa il suo con grande diligenza. Esce forse toccato duro. CERTEZZA

DIAKITE’ S. 6.5

Ormai è un giocatore pronto per queste categorie. Al cospetto di un reparto avanzato di grande livello – anche se non proprio in forma – sfodera una prestazione sicur ed attenta. IN CRESCITA

 CELLI 7

Una traversa, un tiro in porta e tanto movimento. In grande spolvero, soprattutto nel primo tempo. MOTORINO

DEFENDI 7

A fine primo tempo potrebbe uccellare Paleari che esce a vuoto, ma non prende bene la mira. Gioca sia terzino che esterno contemporaneamente. A 37 anni. E corre come un ventenne. STANTUFFO

 

PROIETTI 6.5

Altra prova di sostanza, come ormai da diverse settimane. Primo tempo sontuoso, nel quale sfiora anche il gol poi ovviamente paga un po’ dazio alla fatica, ma risponde sempre presente. INSTANCABILE

AGAZZI 6

Come Proietti, spinge sempre sul gas e non si ferma mai. Chiamato a tornare in campo da titolare e fa capire che per una maglia lui c’è sempre. ATTENTO

PALUMBO 8

Distribuisce palloni vincenti come fossero noccioline estratte dal sacchetto. Entra in tutte le azioni che contano e timbra i due assist per le reti rossoverdi. DIRETTORE D’ORCHESTRA

 GHIRINGHELLI 6

Schierato a sinistra, cioè in una fascia che non è la sua, si adatta e da bravo soldatino svolge il compito con diligenza. Su di lui forse c’era fallo a gioco fermo nell’azione del gol, o forse hanno spinto entrambi, le immagini non chiariscono. Fa anche il centrale, all’occorrenza. GENEROSO

PETTINARI 6

Solita partita di grande impegno, là davanti c’è sempre anche se nella circostanza la mira gli fa difetto. PRESENTE

DONNARUMMA 7

Torna il Re Mida, nel senso che tocca pochi palloni ma quelli giusti, che valgono il gol, nella fattispecie quello del pari. Stagione straordinaria nonostante un periodo ad intermittenza.  PROTAGONISTA

PARTIPILO 7.5

(dal 18’st per Pettinari)

Il re degli assist è anche re dei gol decisivi. Palumbo gli mette un pallone al bacio e lui non lo spreca, trasformandolo nel gol che vale tre punti. Decisivo anche quando parte della panchina NON FINISCE MAI

PAGHERA 6

(dal 28’st per Agazzi)

Entra per fare legna in un momento di stanca del match, fa il suo. DILIGENTE

BOBEN 6

(dal 28’st per Celli)

Rileva Celli nella parte finale del match, resta concentrato e non sbaglia niente. ATTENTO

MAZZOCCHI sv

(dal 35’st per Donnarumma)

Entra per far rifiatare Donnarumma nel finale, non giudicabile

MARTELLA sv

(dal 35’st per Capuano)

Pochi minuti per poter essere giudicato

LUCARELLI 7

Ha trovato la quadra che dà maggiore equilibrio alla squadra ed anche stavolta le scelte gli hanno dato ragione. Decisivo l’ingresso di Partipilo, ma in generale è tutta la squadra che ha risposto molto bene. Fondamentale il suo intervento a fine primo tempo per evitare rischi dopo il contestato vantaggio. STRATEGA

 

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoverdi

IN ROSSOVERDE L'ANNATA MIGLIORE DI "CICCIO"

Corrado Grabbi

IL NOSTALGICO CENTRAVANTI DIVENTATO IDOLO DI TERNI

Massimo Borgobello

L'ATTACCANTE DI BORGO RIVO, IL "BOMBER CON LA SCIARPA AL COLLO"

Riccardo Zampagna

Altro da Le pagelle di Calciofere