Resta in contatto

Le pagelle di Calcio Fere

Le pagelle di Como-Ternana: Sørensen distratto, decisive le sostituzioni

Con un bel secondo tempo i rossoverdi rimediano alla brutta prima metà di gara. Ecco  i voti di Calciofere.it

 

IANNARILLI 6

In confronto alle giornate da superlavoro a cui è abituato, stavolta fa il minimo sindacale. Ma nell’unica vera occasioni in cui è chiamato in causa risponde presente. Incolpevole sul gol subìto.  VIGILE

SORENSEN 5,5

La sua partita viene condizionata da un’ammonizione rimediata dopo 18 minuti, si fa anticipare da Gabrielloni di forza nella circostanza che porta al gol del Como. Lucarelli lo lascia negli spogliatoi all’intervallo, sacrificando un giocatore già ammonito per cambiare modulo. DISATTENTO

BOGDAN 6

Nel primo tempo il reparto a volte va in difficoltà, è sfortunato quando devia il tiro di La Gumina, diventando imparabile per Iannarilli. Nella ripresa cresce come tutta la squadra e porta a casa la sufficienza. GUARDIANO

CELLI 6

In un ruolo che ha fatto poche volte in questa stagione, quello di centrale in una difesa a tre, dà il suo contributo con generosità, senza strafare. DILIGENTE

DIAKITE 6-

Dalla sua fascia ci si aspettava una spinta maggiore, nel secondo tempo viene arretrato al centro della difesa e non commette sbavature. TIROCINANTE

 

KOUTSOUPIAS 5,5

Non si nota molto in campo fin quando ha giocato, paga il cartellino giallo con la sostituzione nell’intervallo. IN PAUSA

AGAZZI 5,5

Fa il suo compito senza infamia e senza lode. Appena tornato titolare dall’infortunio, tornerà a seguire i compagni dalla tribuna visto che sarà squalificato la prossima partita.  METEORA

PALUMBO 6+

Gioca una prima ora di partita insufficiente, poi però sale in cattedra e dai suoi piedi parte la rincorsa dei rossoverdi all’assalto del Como. Avrebbe potuto regalare una vittoria a tempo scaduto con un bel tiro, terminato fuori di un niente. INTERMITTENTE

SALZANO 6,5

Chiamato a ricoprire il suo “secondo ruolo”, lo fa con diligenza e senza troppe sbavature. Ha il merito di presentarsi sul dischetto e con grande freddezza spiazzare il portiere e depositare in rete un pallone pesantissimo. GLACIALE

PARTIPILO 6

Non è un periodo brillante, ma l’impegno e la voglia di tentare le sue giocate non manca mai. IMPAGABILE

DONNARUMMA 5,5

Donnarumma è questo, prendere o lasciare. Alterna prestazioni da protagonista come quella contro il Cosenza, ad altre in cui ci si accorge a malapena che sia in campo. A sua parziale discolpa, c’è da dire che non è stato molto servito dai compagni. IN ISOLAMENTO

GHINRINGHELLI 6+

(dal 46′ per Sørensen)

Entra in campo nel secondo tempo e si rende subito pericoloso. Dalla sua parte spinge molto e crea scompiglio tra gli avversari, sempre pronto a dare appoggio ai compagni. Sfiora la rete nel finale con una bella deviazione. RITROVATO

MAZZOCCHI S.V.

(dal 74′ per Donnarumma)

Prende il posto di Donnarumma per l’ultimo quarto d’ora, ma non riesce ad incidere.

FURLAN 6,5

(dal 46′ per Koutsoupias)

Lucarelli lo inserisce durante l’intervallo per dare maggiore spinta alla squadra in svantaggio e il numero 7 si rivela tra i più pericolosi. Prima sfiora il gol in mischia, poi procura il calcio di rigore che vale il pareggio. REDIVIVO

PERALTA 6,5

(dal 62′ per Agazzi)

E’ uno dei subentrati che ha cambiato la partita. Con le sue sgroppate e i suoi strappi mette in seria difficoltà la retroguardia del Como, peccato che poi manchi di lucidità e precisione al momento della conclusione. VIVACE

LUCARELLI 6

Ripropone il 3-5-2 in partenza, ma nel primo tempo la squadra fatica a creare occasioni e subisce nelle rare situazioni in cui attacca il Como. Prova a dare subito un impulso diverso con due cambi offensivi nell’intervallo, poi incrementa le dotazioni in attacco con l’ingresso di Peralta. La squadra crea e soltanto la sfortuna evita una possibile vittoria nel finale. RIPARATORE

 

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Le pagelle di Calcio Fere