Resta in contatto

News

Ternana, Lucarelli: “Il rigore? Ora se ce ne fischiano contro uno così, imiterò Cavallo Pazzo”

L’allenatore rossoverde scatenato ai microfoni di Sky dopo la mancata concessione del calcio di rigore da parte del signor Guida

Cristiano Lucarelli, tecnico della Ternana è intervenuto ai microfoni di Sky per commentare il pareggio della Ternana a Perugia. Si parte dall’episodio chiave, avvenuto nel recupero:

Il rigore non dato nel finale? Posso dire quello che ci è stato detto, l’arbitro ha detto che il braccio non era così a distanza dal corpo. Non sono d’accordo con questa spiegazione, ma da uomo di sport accetto l’errore ed il metro di giudizio dell’arbitro. Però da adesso questo è il metro di riferimento e se ora mi danno un rigore contro così, farò come Cavallo Pazzo a Sanremo: invasione di campo. Se è così deve essere sempre. Non sto ad elencare tutti i torti subiti dal VAR, ma ora per me è così. La spiegazione dell’arbitro è stata: è fallo di mano ma non è rigore. Io ne ho visti fischiare una marea di rigori così, ma non faccio polemica”.

Il riferimento qui è a Mario Appignani, detto appunto Cavallo Pazzo, l’attivista romano che nel corso del Festival di Sanremo 1992, riuscì ad invadere il palco dell’Ariston lasciando di sorpresa il conduttore Pippo Baudo

“Sono contento della squadra, è stata brava, non si è disunita in un momento difficile, soprattutto dopo che nel primo tempo non siamo riusciti a sviluppare il nostro gioco. Non hanno avuto grosse azioni a parte il rigore, ma sentivamo la pressione. Però siamo stati bravi a non subirla”.

“Noi siamo una neopromossa, vogliamo passare dai 50 punti prima possibile, poi vedremo: se ci sarà la possibilità di fare di più, nessuno si tirerà indietro, ma questo campionato insegna che non c’è niente di scontato, lo dimostrano squadre che erano costruite per vincere e stanno soffrendo. Noi siamo una neopromossa, non ci lamentiamo della classifica, sappiamo che se dobbiamo fare di più, dobbiamo crescere”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoverdi

IN ROSSOVERDE L'ANNATA MIGLIORE DI "CICCIO"

Corrado Grabbi

IL NOSTALGICO CENTRAVANTI DIVENTATO IDOLO DI TERNI

Massimo Borgobello

L'ATTACCANTE DI BORGO RIVO, IL "BOMBER CON LA SCIARPA AL COLLO"

Riccardo Zampagna

Altro da News