Resta in contatto

Le pagelle di Calciofere

Le pagelle di Ternana-Como: Donnarumma in rottura prolungata

Sconfitta delle Fere al Liberati contro il Como. Il pessimo avvio ancora una volta decisivo. Ecco le pagelle di Calciofere.

IANNARILLI 5

Non del tutto esente da colpe sui due gol, in particolare sul primo che sembrava quasi innocuo, nel primo tempo buca anche un altro intervento rischiando tantissimo. Negativo

DEFENDI 6

Fra i pochi a crederci sino alla fine, dai suoi piedi partono un paio di buone occasioni che solo per sfortuna non entrano in porta. Minimo sindacale, ma in una giornata come questa è già molto. Leader

SORENSEN 6

Come sempre, si fa valere sulle giocate aeree con un paio di colpi di testa, ma sul giudizio pesa il fatto che La Gumina lo ha lasciato sul posto in occasione del secondo gol.  Nel finale centra un palo su un tiro al volo. Sfortunato.

CAPUANO 5.5

Sorpreso come tutta la retroguardia sul primo gol della formazione lariana, poi anche lui soffre le ripartenze del Como. Esce per infortunio. Grigio

MARTELLA 5.5

Corre e lotta, come sempre. Ma non è giornata nemmeno per lui. E’ stanco e si vede, avrebbe bisogno di un turno di riposo e infatti poi esce. In riserva.

PALUMBO 5.5

Dovrebbe dispensare giocate di qualità ed invece  non riesce quasi mai a trovare lo spazio e fatica anche a fare l’ordinario. Ci mette però almeno un po’ di polmoni. Volenteroso,

PROIETTI 5

Si danna l’anima in mezzo al campo ma l’impegno non  basta. Quando la squadra è sbilanciata in avanti, lui come tutti gli altri è preso spesso di infilata. In chiaroscuro.

PARTIPILO 5.5

Comincia bene, entrando in un paio di azioni pericolose e guadagnandosi anche il rigore. Poi però nel secondo tempo si spegne. In discesa.

FALLETTI 6

Ha il merito di aver segnato la rete che ha dato speranze ai rossoverdi per il finale, a testimonianza che se si tira in porta, prima o poi la rete viene. Tamburino

FURLAN 5

Dev’essere rimasto negli spogliatoi, perchè in campo nessuno si è accorto della sua presenza. In fase calante dopo un buon inizio di stagione. Trasparente.

DONNARUMMA 4

Non si tratta di gettare la croce addosso a questo ragazzo, ma non è nemmeno lontano parente di quello che ha fatto 23 reti. Sbaglia il quarto rigore su cinque tirati, poi si eclissa dal campo. Fantasma.

MAZZOCCHI 5.5

(dall’11’st per Donnarumma)

Lucarelli lo butta dentro nel tentativo di provare a scuotere la squadra, ma è una giornata complessa e non gli arrivano nemmeno tanti palloni da smistare. Superfluo

CAPONE 5

(dall’ 11’st per Furlan)

Non entra in partita nel modo migliore, anche se poi finisce in crescendo. Come tutto il gruppo, sembra aver accusato il colpo di Cosenza. Non rilevato

BOBEN 5

(dal 45’pt per Capuano)

Sul secondo gol è il primo a sbagliare, mettendo poi La Gumina in condizioni di lasciare sul posto Sorensen che è molto più lento. In sofferenza.

CELLI sv

(dal 27’st’ per Defendi)

Poco tempo per incidere, anche se tre minuti dopo la Ternana segna.

GHIRINGHELLI sv

(dal 27’st per Martella)

Lucarelli lo mette dentro per provare a dare battaglia. Come Celli, non trova il modo di mettersi in luce.

 

ALL. LUCARELLI 5

La squadra è stanca e questo non è colpa sua, ovviamente. Però ci sono dei problemi evidenti, che la gara col Como ha riportato alla luce. La squadra non ha resettato la testa dopo Cosenza e ne ha pagato le scorie. Nel finale sceglie due terzini invece di Pettinari, lasciando un po’ interedetti.

14 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
14 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

“Lele” Ratti, il recordman di presenze in rossoverde

Ultimo commento: "28 reti no di sicuro ,non segnò mai."

Top 11 rossoverde: Grava, partito dalle Fere e arrivato alla fascia che fu di Maradona

Ultimo commento: "Un calciatore che ha' fatto della determinazione ed abnegazione il suo percorso formativo e calcistico , dando spesso tutto di se sudando la maglia..."

Top 11 della Ternana: Borgobello, vicecapocannoniere della storia rossoverde

Ultimo commento: "A Siena fu bellissima. Grava espulso e Mareggini che faceva le uscite di testa.... Grande Borgo, uno che in campo non mollava mai"

Riccardo Zampagna, il segno sulla sua Ternana

Ultimo commento: "Me lo ricordo. Un grande!"

Claudio Tobia, il ‘Cinghiale’ con la pelle rossoverde

Ultimo commento: "Claudio Tobia a Catanzaro lo ricordiamo con affetto per essere stato il Mister della promozione in B 1986 / 1987"
Advertisement

Altro da Le pagelle di Calciofere