Resta in contatto

Approfondimenti

Ternana, una spina chiamata Lucca

Nei quattro gol presi dal Pisa, pesano la rete e la prova del giovane attaccante, imbattuto con le Fere. E pensare che Lucarelli lo voleva…

Da obiettivo ad avversario. Anzi, più che avversario, una vera e propria spina nel fianco. La sconfitta bruciante della Ternana con il Pisa in casa porta anche la firma di Lorenzo Lucca, attaccante nerazzurro, che non è nuovo nel castigare la squadra rossoverde, avendola colpita pure nella stagione dei tanti record e della serie C stradominata. E dopo aver segnato alle Fere nell’1-1 di Palermo del 2020-2021, rendendo la squadra siciliana come l’unica a non aver mai perso in campionato con le Fere, ha contribuito al successo del Pisa al Liberati.

IL SEGNO. Lorenzo Lucca, in estate, era stato anche un obiettivo della Ternana. Il tecnico rossoverde Cristiano Lucarelli avrebbe fatto carte false pur di averlo. Lo seguiva dalla passata stagione e avrebbe voluto provare proprio a portarlo a Terni. Ci ha provato, insieme a lui, anche il direttore sportivo Luca Leone. Ma il Palermo ha praticamente chiuso le porte ai rossoverdi. E così, Lucca, che pure la Ternana cercava già in primavera, è andato poi al Pisa. Proprio da calciatore del Pisa, a Terni, ha lasciato il segno con un’ottima prova, con un gol segnato e con una grande giocata sul quarto gol, quando ha lavorato una palla d’oro poi servita a Cohen. Classe 2000, nativo di Moncalieri, attaccante centrale. Per il calcio italiano, una speranza. Per la Ternana, un rimpianto. Almeno, per ora.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altro da Approfondimenti