Resta in contatto

News

“Bentornata Rebecca”, coi colori delle Fere

La ragazza è tornata dagli Usa, dove è stata per curarsi grazie alla solidarietà dei ternani, della Ternana e di Terni col cuore.

Non c’è stata l’operazione chirurgica auspicata, poiché è stato impossibile intervenire sulla vena, ma Rebecca Antonelli è tornata dagli Stati Uniti con grande speranza e con l’ottimismo che da sempre la contraddistingue. La ragazza ternana è stata negli Stati Uniti per ricevere cure e terapie per una malattia contro la quale sta lottando. Dopo un lungo soggiorno negli States, è tornata in Italia, dove ha trovato all’aeroporto un’accoglienza particolare, con tanto di colori rossoverdi, i colori della Ternana. Per lei, palloncini e un cartellone sul quale è disegnato anche un cuore nerazzurro, i colori dell’Atalanta che ha la tifoseria gemellata con quella delle Fere.

LE NUOVE SFIDE. L’intervento al quale Rebecca avrebbe dovuto sottoposta negli Stati Uniti, non c’è stato. I sanitari di Cincinnati hanno deciso di interrompere l’operazione a una vena, in quanto un imprevisto ha portato loro a dedurre che l’intervento era preferibile non effettuarlo. Dunque, si dovranno d’ora in avanti trovare altre strade. Rebecca, insieme ai suoi genitori Graziano e Simona, non demorde e va avanti, sempre contando sul sostegno morale ed economico della città di Terni, della Ternana calcio e dell’associazione Terni col cuore, sostegno fin qui sempre avuto con le donazioni all’apposita associazione denominata “Il sogno di Rebecca“. Ora si sta cercando di capire come poter trovare un’altra soluzione, alternativa all’intervento.

LA GALLERY. Ecco le foto, concesse dalla famiglia di Rebecca.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altro da News