Resta in contatto

News

Ternana-Juve Stabia, Lucarelli: “Commesso errori evitabili, dobbiamo ritrovare l’anima”

Il tecnico rossoverde commenta la sconfitta contro i campani, la prima al Liberati: “Abbiamo avuto 10 occasioni da gol, ma c’è troppa disattenzione in difesa”

Deluso per la rocambolesca sconfitta contro la Juve Stabia, il tecnico della Ternana Cristiano Lucarelli ha così commentato a fine gara:

 “Sono molto arrabbiato, abbiamo commesso molti errori che ci sono costati i record e l’imbattibilità interna. Spero che sia lo schiaffo che ci faccia tornare in terra. Spesso sento considerazioni fuori luogo, tipo che siamo pronti per la Serie A, che qualche giocatore è da Champions League. Bisogna tornare a ragionare con la testa e non con la pancia”

“Cosa non è andata? Basta vedere i gol che abbiamo preso nelle ultime partite. E’ vero che attacchiamo, ma dobbiamo fare bene le due fasi, abbiamo preso troppi gol evitabili. Anche oggi abbiamo fatto 3 gol. sbagliato un rigore, preso un palo, abbiamo provato a vincere in tutti i modi, siamo stati sfortunati. Ma l’atteggiamento difensivo giusto sta mancando dalla gara di Bisceglie e questo non va bene”

“Gli infortunati? Iannarilli ha avuto un torcicollo, una sciatalgia e non era disponibile. Paghera non lo so, dobbiamo valutare. Ma mi interessa ritrovare la ferocia agonistica che abbiamo un po’ perso, poi tecnicamente siamo bravi e spesso anche a bassi ritmi possono fare la differenza. I ragazzi sono stati fin troppo bravi a fare la “frittata” solo all’ultima giornata, dispiace di non aver centrato diversi record, è un peccato per il campionato che abbiamo fatto. Celli? Mi sono sembrati solo crampi, ma anche io ero un po’ sfasato stasera, non è stata una serata molto brillante”

Gli errori di Casadei? Può capitare che se magari i difensori non si sentivano sicuri a ridargliela indietro, magari potevano aspettare prima di richiamarlo in causa, dovevano capire che in quel momento sarebbe stato meglio buttarla avanti. Quando ti manca la rabbia agonistica ci sta di perdere, contro una squadra che ha fatto 10 vittorie consecutive fuori casa. Ho valutato di mettere Casadei in base agli allenamenti, poi Vitali aveva avuto un problema alla mano. Al netto dell’errore con i piedi, non mi è sembrata una brutta prestazione. Il portiere lo scelgo in base a come para, poi se ha anche qualità con i piedi meglio, ma lo sbaglio più grosso è che la squadra non ha capito che dopo 2 3 rinvii fatti male, doveva aspettare a chiamarlo in causa. Poi dopo lo stesso errore lo ha fatto anche il portiere loro”

Il derby con il Perugia? Non deve cambiare nulla, noi siamo questi e abbiamo questo abito. Deve cambiare solo la testa. Oggi abbiamo avuto 10 occasioni clamorose, la squadra è stata viva e propositiva, ma c’è stata poca rabbia difensiva. Non sempre vincere aiuta a vincere, spesso è più difficile gestire le vittorie che le sconfitte. Magari abbiamo alzato talmente tanto l’asticella, che adesso mi fa vedere le cose in modo troppo pessimistiche, o il giudizio può essere influenzato dalle prestazioni precedenti. Con l’obiettivo raggiunto non hai l’attenzione di prendere gol perché si perde la promozione. Abbiamo preso 10 gol nelle ultime partite, è la logica conseguenza. Punti alla mano la Ternana ha vinto il campionato a febbraio, oggi era la partita meno indicata per finire il campionato con una vittoria”

“Abbiamo preso due gol in superiorità numerica. E’ andata così, noi abbiamo allertato tutti che questo poteva essere il pericolo del finale di stagione, ma il patatrac è accaduto nel momento più inaspettato. La voglia di vincere non era in discussione oggi, il verdetto del campo è stato falso, non meritavamo di perdere. Ma il campo ha premiato la squadra meno disattenta e che ha voluto sacrificarsi di più. Dal punto di vista fisico la squadra sta bene, abbiamo attaccato fino alla fine, è mancata l’anima. La prestazione è stata buona, ma senza l’anima cambia il risultato”

“Evitare il derby alla prima giornata di Supercoppa? Ho giocato tantissimi derby, anche da allenatore e so cosa vuol dire. Sono cresciuto in curva, so l’importanza di questa partita. Per me il derby dura una settimana, non tre settimane prima. Dobbiamo dare il massimo anche per i tifosi, ma poi finisce lì, altrimenti rischia di diventare un boomerang. Mi interessa cercare di vincere la Supercoppa, ma a prescindere dal Perugia, così come l’anno prossimo non penserò solo a loro. Il derby deve durare solo una settimana e una partita, se lo si fa durare di più si accumulano tensioni inutili. Se possibile vorrei vedere più a lungo raggio, pur sapendo l’importanza. Non deve essere un atto di autolesionismo”

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
12 giorni fa

Già cominciamo con le critiche, certo eravamo abituati troppo bene , si vinceva sempre, forze questa sconfitta servirà x la super coppa , un rilassamento dopo tante partite vinte ci può pure stare, poi la cosa più importante è stata raggiunta con quasi 2 mesi di anticipo. Ora archiviano questa partita, e buttiamo la testa alla super coppa , forza fere

Commento da Facebook
Commento da Facebook
12 giorni fa

Siamo un pochino anche noi arrabbiati!! Come mai in porta non c’era Vitali??? Comunque ora impegnatissimi per la Super Coppa! Rientrate con tanta volontà nel carrarmato! ❤️💚👍👍🤞💪🍀

Commento da Facebook
Commento da Facebook
12 giorni fa

Il portiere non era tranquillo gia’ dal primo tempo….. Per vincere la partita secondo me andava sostituito!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
12 giorni fa

Chiedo per un amico, di chi è la colpa? Dei tifosi no di certo!!!

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da News