Resta in contatto

Approfondimenti

Turris-Ternana 0-1, per le Fere decide Vantaggiato

Basta una rete dell’attaccante nel finale e i rossoverdi conquistano pure il Liguori, contro un avversario in emergenza.

Stavolta, la vittoria arriva anche nella partita in cui i ritmi sono rimasti più bassi. Vittoria per 1-0 della Ternana sul campo della Turris, altri tre punti verso i record e altra gara portata via. La squadra di Cristiano Lucarelli, ora, ha due settimane di tempo per riposarsi, visto che nella giornata numero 36 osserva il suo turno di riposo. Nella 35′, invece, è arrivato il successo ai danni dei Corallini, con gol  partita segnato da Vantaggiato nella ripresa. Dodici gol stagionali, per l’attaccante brindisino. Si è giocato nella giornata in cui si dedicava la partita alla memoria di Corrado Viciani, maestro del ‘gioco corto’, artefice della prima promozione in serie A della Tenrna ed ex tecnico anche della Turris. Porprio in nome del ricordo di Viciani, la società campana ha consegnato una targa al presidente della Ternana Stefano Bandecchi, con consegna avvenuta prima dell’inizio della gara. Turris in campo nonostante le tante assenze, dovute alle positività al covid di diversi calciatori.

TERNANA BLANDA, TURRIS VOLENTEROSA. Prima frazione con una Ternana apparsa al di sotto dei suoi ritmi abituali. Niente forcing forsennato, niente intensità. Rossoverdi in campo al Liguori cercando solo nei primi minuti di giocare in scioltezza e provando pure delle triangolazioni veloci, mentre la Turris ha impostato la gara con una certa attenzione di base, per poi provare a puntare alle ripartenze, in cerca di spazi nei quali infilarsi. Ottima occasione per i Corallini, su cross di Da Dalt con Giannone che non è arrivato di poco a impattare la palla a centro area. Turris intraprendente, non in soggezione davanti alla capolista che aveva già costretto al pareggio al Liberati in occasione della gara di andata. Giannone ha avuto la palla buona al 25′ per trovare il gol dell’ex, ma davanti a Casadei, al suo esordio in rossoverde, ha provato un pallonetto sbagliando la mira e calciando di poco al lato. Gol dell’ex cercato pure da Tascone, con un tiro da lontano finito alto. La squadra di casa ha spinto fino alla fine del primo tempo e provato anche altre conclusioni all’indirizzo della porta rossoverde. In generale, però, ne è venuto fuori un primo tempo senza tante emozioni e senza nulla di interessante. Sfilato, via, ovviamente, con il parziale a reti inviolate. Povero, stavolta, il taccuino delle azioni salienti. Cosa abbastanza inusuale, questa, per la Ternana 2020-2021 che ha sempre regalato parecchie occasioni, parecchie palle gol e di conseguenza parecchie reti.

UN LAMPO NEL FINALE. Avvio di ripresa con la Ternana che ha provato a cambiare marcia. Rossoverdi con il pallino del gioco in mano, ma una volta che si arrivava negli ultimi metri si cercava più la giocata di fino, che non la concretezza. Sempre qualche dribbling di troppo, oppure qualche tentativo di triangolazione in più. Girandola di cambi da parte di Lucarelli e da uno dei nuovi entrati, Vantaggiato, è arrivato un tiro tanto improvviso quanto bello da fuori area, con palla che ha sibilato di poco accanto al palo, prima di finire sul fondo. Poco dopo, tentativo sempre da fuori anche da parte di Ferrante, altro nuovo entrato, con palla al lato. Così come un altro dei subentrati dalla panchina, Damian, ha tentato da fuori area con un tiro facile per il portiere dei Corallini Barone. Nella seconda parte della ripresa, la partita è tornata a farsi blanda, ma la Turris, a differenza del primo tempo, non riusciva più di fatto a mettere il naso fuori dalla sua metà campo, se non in qualche sporadica occasione e comunque senza mai avvicinarsi all’area di rigore delle Fere. Al 32′, però, ecco un improvviso sprazzo dei locali, quando Longo è sfuggito a Salzano e si è involato fino al limite dell’area, sprecando però con un tiro alto. Capovolgimento di fronte ed ecco la rete della Ternana, trovata da Vantaggiato, con un sinistro da centro area andato a infilarsi alla destra di Barone. Subita la rete, la Turris ha tentato una reazione di orgoglio, facendosi pericolosa dalle parti di Casadei. Da rivedere anche un episodio dubbio, con l’arbitro che ha sorvolato su un tocco di mano di Paghera in area rossoverde. Finale con i padroni di casa a spingere alla ricerca del pareggio. Dentro forze fresche per l’attacco, da parte del tecnico Caneo.

Il tabellino.

TURRIS (4-4-1-1): Barone; Lame (31’st Rainone), Di Nunzio (43’st Brandi), Lorenzini, Loreto; Da Dalt, Franco, Tascone, D’Ignazio; Romano (43’st Alma); Giannone (23’st Longo).

In panchina: Colantuono, Primicile, Carannante, Fabiano, Boiciuc, Salazaro, D’Oriano. Allenatore: B.Caneo.

TERNANA (4-2-3-1): Casadei; Defendi, Boben, Kontek, Celli (25’st Salzano); Proietti (12’st Damian), Paghera; Partipilo (34’st Peralta), Falletti (12’st Ferrante), Furlan; Raicevic (12’st Vantaggiato).

In panchina: Vitali, Laverone, Russo, Suagher, Mammarella, Onesti, Torromino. Allenatore: C.Lucarelli.

Arbitro: De Tommaso (Rimini).

Le foto sono di Salvatore Varo.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Grande bomber Daniele❤💚❤💚

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da Approfondimenti