Resta in contatto

Esclusive

Ternana, l’emozione di Vitali: “Aspettavo da tempo l’esordio con questa maglia”

Originario di Avigliano, in provincia di Terni, il portiere classe 1999 è cresciuto nel settore giovanile della Ternana. A Calciofere racconta la sua prima volta coi grandi in rossoverde

Tommaso Vitali, classe 1999, originario di Dunarobba, frazione di Avigliano Umbro, ha esordito mercoledì scorso con la maglia della Ternana. Una gara da ricordare per il giovane portiere, un ragazzo cresciuto nel settore giovanile delle Fere, che ha riportato un calciatore nato in provincia di Terni a vestire il rossoverde dopo Nesta. Calciofere lo ha intervistato

“Emozione? Più che altro per  aver esordito con questa maglia – dice Vitali –  In serie C avevo esordito l’anno scorso con la maglia della Viterbese, in uno stadio importante, ma chiaramente qui ha  un altro sapore perchè sono cresciuto a Terni, sto qui da sempre. Aspettavo questo momento e quando è arrivato ho pensato soltanto a divertirmi. Peccato i due gol presi, ma ci sta…”

RITORNO IN PISTA Si scopre anche che la gara contro la Cavese lo ha di fatto restituito al campo. Nelle ultime settimane infatti era sparito dalle distinte a vantaggio dell’altro secondo Angelo Casadei:  “Mi sono rotto un dito nella rifinitura della partita di ritorno con la Virtus Francavilla, per questo non sono andato più in panchina – svela – ed anzi, contro la Cavese tornavo in campo quindi è stato ancora più bello. Con Iannarilli e Casadei mi trovo a meraviglia: siamo stati benissimo. Da quando sono stato a Terni è la coppia migliore con cui ho giocato”

MODELLI. Uno nessuno e centomila, potremmo dire parlando dei colleghi portieri celebri a cui si ispira: “Non c’è un portiere a cui mi ispiro ma ce ne sono tanti di cui apprezzo le qualità. Per esempio mi piace la sicurezza di Szczesny, nella gestione della partita e nel controllo della. Di Alisson invece mi piace il controllo coi piedi e come si muove nelle uscite basse. La mia migliore qualità? Non ne ho una specifica, credo di essere valido in tutto ma senza una qualità che brilli“, sottolinea.

IL PAESE. Nella piccola frazione di Avigliano, Vitali è un personaggio. Unico calciatore professionista in attività, prima di lui solo Alessandro Brunetti, oggi nei quadri tecnici delle Fere. Però i suoi dovranno aspettare per festeggiarlo:  “Purtroppo non sono più tornato a Dunarobba perchè i rigidi controlli che facciamo non ci consentono di girare – spiega – Però ho sentito gli amici al telefono e mi hanno fatto i complimenti. Quest’estate rimedierò, se sarà possibile”.

FUTURO. Vitali potrebbe far comodo anche ad una Ternana in  B ma per ora lui non ci pensa: “Del futuro non abbiamo parlato. Certo che mi piacerebbe rimanere ma prima dobbiamo finire quest’anno. Poi ci metteremo a tavolino”, dice. Anche perchè il futuro, come sempre nella Ternana di Lucarelli, è quello più prossimo:  “Abbiamo scritto la storia ma vogliamo continuare a scriverla, ci sono ancora tre partite e vogliamo vincerle tutte”

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Grande Tommy, complimenti per il tuo esordio ( purtroppo amaro con 2 gol )❤💚❤💚

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

❤️ 💚

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da Esclusive