Calcio Fere
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Potenza-Ternana 0-2, in volo verso la serie B

Successo pesante delle Fere nel recupero della 24′ giornata e adesso, all’obiettivo tanto atteso manca davvero poco.

Un gol per tempo e il 2-0 finale del recupero con il Potenza, gara della 24′ giornata rinviata il 13 febbraio per neve, ha permesso alla Ternana di andarsi a prendere al Viviani altri tre punti pesantissimi che rendono ancora più vicino l’obiettivo della serie B. Adesso sono 15, i punti di distacco sull’Avellino che è secondo e ne mancano appena 4, in 6 partite ancora da giocare, per avere la matematica certezza di essere promossi nella cadetteria. Traguardo, però, già possibile anche con una sola vittoria, a Bisceglie, nel caso in cui l’Avellino non dovesse vincere, o comunque anche prendendo un solo altro punto in più agli irpini. A Potenza, la squadra di Cristiano Lucarelli è riuscita a capitalizzare al meglio le occasioni avute, confermandosi un gruppo vincente anche nel giorno in cui l’allenatore ha fatto tanto turnover.

FURLAN COME A VITERBO. Campo in buone condizioni, nonostante la nevicata dal giorno precedente. Giornata fredda. Ne è venuta fuori una prima frazione povera di emozioni e di cambi di passo significativi. Entrambe le squadre si presentano con un modulo insolito, visto che la Ternana è con il 4-3-3 e il Potenza si mette 3-4-1-2. Primo squillo di marca rossoverde, dopo pochi minuti di gioco, con un tiro ravvicinato e a botta sicura di Vantaggiato, per l’occasione con la fascia di capitano al braccio, respinto con il corpo dal difensore Conson prima che si infilasse in porta. Guai muscolari per il potentino Sepe, costretto a uscire dopo un quarto d’ora di gioco per lasciare il posto a Nigro. E da lì, però, che la squadra di Gallo ha cominciato a prendere un po’ di fiducia e ha cominciato pure ad affacciarsi dalle parti di Iannarilli. Ternana al piccolo trotto, a puntare tutto sul palleggio ma senza trovare i varchi giusti per impensierire Marcone. Buona interpretazione della gara da parte della squadra di casa, attenta a non dare troppa corda alla capolista per non esporsi al rischio di improvvise e micidiali giocate. Finale di tempo con il Potenza a provare pure a proiettarsi avanti ogni volta che ne aveva la possibilità, nonostante la maggiore propensione a fare gioco da parte della squadra di Lucarelli. Manca, però, la giusta precisione. Al 40′ arriva, però, il vantaggio della Ternana, con un gol di Furlan fotocopia di quello al Rocchi contro la Viterbese, calciando dal limite dell’area e infilando il rasoterra sul primo palo. Gol importante e pesante, per i rossoverdi, in proiezione del traguardo della promozione diretta in serie B.

LA METTE AL SICURO FALLETTI. Ternana aggressiva anche nei porimi minuti della ripresa. Ha provato subito Peralta a incrementare il vantaggio con un tiro preciso da fuori area sul quale si è disteso molto bene a parare il portiere Marcone. Tentativo, pochi minuti dopo, da parte di Celli, con conclusione dalla distanza finita sul fondo. Sul capovolgimento di fronte, però, è stato il Potenza a asfiorare il pareggio  con un tiro potente di Coccia finito di poco sopra alla traversa. Gallo ha porovato rivoluzionando l’attacco, inserendo Di Livio, Mazzeo e Romero. Risposta di Lucarelli con l’inserimento dei suoi bomber tenuti a riposo, vale a dire Falletti e Partipilo. Proprio l’uruguaiano ha quasi subito impegnato l’ottimo Marcone. Palla gol clamorosa fallita poi da Romero per il Potenza, calciando di piatto al lato a tu per tu con Iannarilli. Partita improvvisamente salita di tono e di intensità. Quindi, matchpoint anticipato fallito da Vantaggiato, con una palla buona a pochi passi da Marcone ma tiro lento e telefonato, bloccato dal portiere. Lo trova Falletti, però, il matchpoint anticipato, con tiro dal limite dell’area e gol numero 15 per lui, con il rimbalzo pure del palo. Ternana, a questo punto, padrona del campo. Solo allo scadere, la squadra di Gallo ha avuto un’altra buona occasione per segnare, ma la conclusione insidiosa verso la porta ha trovato una gran bella risposta da parte di Iannarilli. Nuovo successo e nuova festa, per la Ternana. Il traguardo si avvicina sempre di più.

Il tabellino.

POTENZA (3-4-1-2): Marcone; Noce (18’st Di Livio), Conson, Gigli; Coccia, Zampa, Bucolo (29’st Bruzzo), Sepe (16’pt Nigro); Ricci; Volpe (18’st Mazzeo), Salvemini (18’st Romero).

In panchina: Santopadre, Panico, Di Somma, Coppola, Sandri, Fontana, Cavaliere. Allenatore: F.Gallo.

TERNANA (4-3-3): Iannarilli; Russo, Boben, Suagher, Celli (44’st Mammarella); Paghera (32’st Proietti), Salzano, Damian (44’st Laverone); Peralta (21’st Partipilo), Vantaggiato, Furlan (21’st Falletti).

In panchina: Casadei, Kontek, Defendi, Ferrante, Raicevic, Torromino. Allenatore: C.Lucarelli.

Arbitro: Miele (Nola).

Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

❤️?❤️?❤️?❤️?❤️?GRANDI… UNICI… CINICI.. QUANDO SERVE E AL MOMENTO GIUSTO…… ??????????????❤️?❤️?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

Grande Ternana!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

❤️?

Articoli correlati

L'incredibile stagione del calciatore pisano. che per ben 5 volte si è visto annullare gol...
Rossoverdi a caccia del bis dopo aver sfatato un incantesimo che durava 18 anni: la...
Con mezza difesa fuorigioco, diventa fondamentale il recupero del centrale danese. Ma in ogni caso...

Altre notizie

Calcio Fere