Calcio Fere
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Ternana-Vibonese 1-0, basta Partipilo per spiccare il volo

Una rete è sufficiente per battere i calabresi e prendere tre punti che staccano ulteriormente l’Avellino. Infortunio per Palumbo

Uno a zero, con gol di Partipilo nel primo tempo. Basta così. Il resto lo fa il Catania, battendo 3-1 l’Avellino e permettendo alla Ternana di allungare di altri tre punti in classifica con questa vittoria di misura ai danni della Vibonese. Una Ternana praticamente rimaneggiata, con il modulo 4-4-2, con Falletti a partire dalla panchina e con coppia d’attacco fomata da Raicevic e Ferrante. Gara nella quale la squadra di Cristiano Lucarelli mantiene il minimo vantaggio indispensabile e se ne va via con un ulteriore passo da gigante verso quella serie B che ogni giornata che passa si fa sempre più vicina. Il sogno rossoverde, adesso, non sembra più tanto lontano, anche se c’è da andare avanti e faticare finchè non sarà la matematica a dare la sua sentenza.

LA SBLOCCA PARTIPILO. Partita cominciata male per Palumbo e, di conseguenza, finita subito: il centrocampista è stato costretto a uscire accompagnato a braccia dopo un brutto fallo di Laaribi su di lui. Caviglia malconcia e tegola, per mister Cristiano Lucarelli. Rossoverdi, però, intenti a spingere alla ricerca del vantaggio, ma dovendo anche fare attenzione a non scoprirsi alle ripartenze degli avversari, poche ma abbastanza ficcanti. Il gol è arrivato al 25′ minuto quando Partipilo, servito da Paghera (entrato al posto di Palumbo) ha trafitto Marson in diagonale. Un gol che da lì alla fine del primo tempo si è rivelato cruciale, vista la difficolt nel trovare nuovi spazi nelle maglie della retroguardia rossoblu. Ternana a controllare la partita, cercando di fare gioco ma senza più trovare altri spunti, vista anche l’alta attenzione da parte della retroguardia della Vibonese. Segnatura sfiorata nella fase finale di frazione ancora da Partipilo, stavolta di testa da calcio d’angolo, con palla uscita di pochissimo sopra alla traversa. E’ stata la squadra rossoverde, a chiudere in attacco la frazione di gioco, se non altro per far capire agli avversari che le Fere non erano ancora sazie.

INERZIA, FINO AL SUCCESSO. Secondo tempo cominciato con equilibrio, ma Ternana e Vibonese si sono divise equamente le prime occasioni da gol, prima i rossoverdi con un colpo di testa ravvicinato di Raicevic finito alto e poi con Cattaneo che ha impegnato da vicino un attento Iannarilli. Sono seguiti 2 minutI praticamente di nulla. Squillo improvviso alla metà esatta della ripresa, con un tiro di Raicevic sul quale si è superato Marson con una parata difficile. E’ tornato a svegliarsi Partipilo, provando ancora di testa ma senza trovare il bersaglio grosso. Vibonese con un altro attaccante in campo, Parigi, alla ricerca di un’occasione per strappare il pari. Negli ultimi 5 minuti, Roselli ha inserito anche Di Santo, a rinforzare ulteriormente la batteria offensiva. Nulla da fare, però. Per la Ternana, il controllo di un 1-0 alla fine importantissimo, proprio perché permette alla capolista di allungare ancora sull’Avellino, portandosi adesso a 12 punti di vantaggio sugli irpini. E se le cose andassero come devono andare nel recupero di Potenza, il traguardo sarebbe a quel punto vicinissimo. Da segnalare, nelle Fere, il ritorno in campo di Celli, inserito nella ripresa al posto di Mammarella: per lui, dopo il lungo infortunio, è stato l’esordio ufficiale della stagione.

Il tabellino.

TERNANA (4-4-2): Iannarilli; Defendi, Boben, Kontek, Mammarella (33’st Celli); Partipilo, Proietti (23’st Damian), Palumbo (13’pt Paghera), Torromino (33’st Russo); Raicevic, Ferrante (23’st Peralta).

In panchina: Casadei, Laverone, Suagher, Salzano, Furlan, Falletti, Vantaggiato. Allenatore: C.Lucarelli.

VIBONESE (3-5-2): Marson; Sciacca, Vitiello, Bachini; Ciotti, Tumbarello, Cattaneo (30’st Parigi), Laaribi (40’st Di Santo), Mahrous; Berardi (1’st Spina, 40’st Murati), Plescia.

In panchina: Curtosi, Falla, Vergara, Fomov, La Ragione, Mancino. Allenatore: G.Roselli.

Arbitro: Di Marco (Ciampino).

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

L'attaccante reatino fu protagonista di una serie di errori clamorosi all'andata contro la sua ex...
L'incredibile stagione del calciatore pisano. che per ben 5 volte si è visto annullare gol...
Rossoverdi a caccia del bis dopo aver sfatato un incantesimo che durava 18 anni: la...

Altre notizie

Calcio Fere