Resta in contatto

Approfondimenti

Ternana-Bari, il bivio di Celli e Ferrante otto mesi dopo

Difensore ed attaccante stanno ancora vivendo, in parte, le conseguenze della sfida del luglio scorso al San Nicola. La partita dunque si presenta come un’occasione di rilancio

Da quel maledetto 13 Luglio 2020, quelle fra Ternana e Bari non possono essere partite normali. Non solo per come andò quella partita, che ai rossoverdi lasciò l’amaro in bocca e la sensazione di una uscita di scena immeritata, ma anche perchè a quell’eliminazione si arrivò dopo uno dei match più assurdi giocati dalle Fere in tempi recenti, con l’allora tecnico rossoverde Gallo costretto a cambiare quattro giocatori nel primo tempo.

Di questi, tre uscirono dopo essere stati toccati duri (Ferrante, Celli e Parodi) ed uno per un problema alla caviglia (Defendi). Ad otto mesi di distanza, gli effetti di quella sfida sono ancora ben presenti., Alexis Ferrante sta vivendo una stagione durissima: dopo quell’infortunio ha ripreso ad allenarsi molto tardi e con diverse ricadute, tanto che ad oggi ha giocato col contagocce proprio per via dei problemi fisici.

Alessandro Celli invece, da quella partita non è più sceso in campo: l’operazione, un lento recupero e poi il percorso di riavvicinamento al campo che soltanto nelle ultime settimane lo ha visto tornare in panchina disponibile all’utilizzo.

Ecco dunque, che Ternana-Bari sarà per Celli e Ferrante un bivio doppio: per la Ternana, perchè una vittoria consentirebbe di riprendere il cammino di slancio con un più la carica di aver battuto una diretta concorrente per la vittoria del campionato. Per loro, se saranno del match, perchè potrebbe essere – e davvero c’è da augurarselo – l’inizio di un rilancio personale.

 

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

“Lele” Ratti, il recordman di presenze in rossoverde

Ultimo commento: "28 reti no di sicuro ,non segnò mai."

Top 11 rossoverde: Grava, partito dalle Fere e arrivato alla fascia che fu di Maradona

Ultimo commento: "Un calciatore che ha' fatto della determinazione ed abnegazione il suo percorso formativo e calcistico , dando spesso tutto di se sudando la maglia..."

Top 11 della Ternana: Borgobello, vicecapocannoniere della storia rossoverde

Ultimo commento: "A Siena fu bellissima. Grava espulso e Mareggini che faceva le uscite di testa.... Grande Borgo, uno che in campo non mollava mai"

Riccardo Zampagna, il segno sulla sua Ternana

Ultimo commento: "Me lo ricordo. Un grande!"

Claudio Tobia, il ‘Cinghiale’ con la pelle rossoverde

Ultimo commento: "Claudio Tobia a Catanzaro lo ricordiamo con affetto per essere stato il Mister della promozione in B 1986 / 1987"
Advertisement

Altro da Approfondimenti