Resta in contatto

News

Tifosa delle Fere travolta allo stadio: c’è un rinvio a giudizio

Il fatto avvenne nel settembre 2019 durante Ternana-Monopoli, le indagini hanno portato a un’identificazione.

Un colpo subito sugli spalti dello stadio Liberati, nei minuti finali di Ternana-Monopoli, partita del campionato 2019-2020. Era il settembre del 2019, quando una tifosa ternana, si ritrovò colpita a un fianco da una persona presente sugli spalti e dovette ricorrere alle cure dei sanitari dell’ospedale di Terni. Ora, la persona che si ritrovò a colpire la tifosa è stata individuata e rinviata a giudizio. L’episodio vide come protagonista involontaria e sfortunata la ternana Erika Lucci, tra l’altro nota per il suo impegno sociale per la città, attraverso l’associazione Luce per Terni, della quale è presidente.

DALLE INDAGINI AL RINVIO. Tutto successe nei minuti finali di quella partita, quando la tifosa, all’epoca ventiquattrenne e andata allo stadio per tifare Ternana insieme e degli amici, venne travolta da un uomo che, per cause sulle quali indaga la Digos di Terni, le ha portato un colpo al fianco destro (forse nell’intento di farsi largo tra gli altri spettatori presenti in curva), causandole lesioni alla fossa iliaca e al torace. Le indagini hanno portato, anche attraverso l’analisi dei filmati ripresi dalle telecamere di sicurezza dello stadio, a ricostruire i fatti e a individuare l’autore del gesto. Si tratta di un uomo di 33 anni, residente a Giove. Per lui, è arrivato il rinvio a giudizio per lesioni personali. Erika Lucci ha subito intrapreso una battaglia legale, cominciata con l’assistenza di Massimo Proietti e, dopo la morte di quest’ultimo avvenuta a dicembre 2020, proseguita con un altro pool di legali. Da parte della diretta interessata, c’è una dedica particolare proprio alla memoria di Proietti: “Porto avanti questa battaglia e la vincerò per lui“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

“Lele” Ratti, il recordman di presenze in rossoverde

Ultimo commento: "28 reti no di sicuro ,non segnò mai."

Top 11 rossoverde: Grava, partito dalle Fere e arrivato alla fascia che fu di Maradona

Ultimo commento: "Un calciatore che ha' fatto della determinazione ed abnegazione il suo percorso formativo e calcistico , dando spesso tutto di se sudando la maglia..."

Top 11 della Ternana: Borgobello, vicecapocannoniere della storia rossoverde

Ultimo commento: "A Siena fu bellissima. Grava espulso e Mareggini che faceva le uscite di testa.... Grande Borgo, uno che in campo non mollava mai"

Riccardo Zampagna, il segno sulla sua Ternana

Ultimo commento: "Me lo ricordo. Un grande!"

Claudio Tobia, il ‘Cinghiale’ con la pelle rossoverde

Ultimo commento: "Claudio Tobia a Catanzaro lo ricordiamo con affetto per essere stato il Mister della promozione in B 1986 / 1987"
Advertisement

Altro da News