Resta in contatto

Approfondimenti

Foggia-Ternana 0-2, Fere inarrestabili

Un gol per tempo e i rossoverdi stendono anche il Foggia. La leadership in classifica resta ancora molto solida.

Ternana sempre più insaziabile. Senza pietà anche a Foggia, contro una squadra che avrebbe dato l’anima pur di non peredere di nuovo. Invece, con il 2-0 in favore dei rossoverdi, la squadra di Marco Marchionni deve incassare la terza sconfitta consecutiva, mentre la squadra di Cristiano Lucarelli continua a volare nella sua marcia trionfale in questo campionato che continua a dominare in maniera insindacabile. Siamo alla diciannovesima vittoria stagionale su 24 partite giocate, imbattibilità ancora ben salda, 63 gol fatti e Bayern Monaco superato. E c’è ancora da recuperare la partita di Potenza. Anche a Foggia, la Ternana ha interpretato al meglio la sfida, impostando bene la gara e andando a colpire nel momento giusto. Nulla da fare per un Foggia di fatto mai in partita, anch’esso annichilito dall’azione dirompente della capolista.

IN VANTAGGIO. La Ternana ha trovato nel Foggia un avversario sceso in campo dando l’impressione di volersela giocare, cerrcando di dare maggiore importanza all’attenzione, ma andando pure alla ricerca di spazi per mettere in difficoltà la capolista. Dal canto suo, la squadra di Lucarelli aveva la possibilità, in questa situazione, di cercare gli spazi che la rendono spesso letale. Quando ne ha trovato uno Partipilo, incuneandosi in area, ha sciupato tutto calciando al lato. Sul piano della manovra, meglio come sempre la squadra rossoverde. Spazi, ce ne sarebbero pure. Stavolta, però, sembra mancare un pizzico di lucidità negli ultrimi metri. Dalla sua parte, la squadra umbra ha trovato il fatto di aver acquisito fiducia gradualmenmte, di aver affrontato la gara con una certa pazienza e di aver cominciato a spingere di più sull’acceleratore. Il vantaggio delle Fere è arrivato al 26′, anche in maniera un po’ fortunosa, quando un rimpallo in area di rigore ha favorito Falletti, che ha messo in mezzo una palla girata in gol da Raicevic. Rossoverdi ancora avanti e vicini al raddoppio in un paio di frangenti.  In una di queste, al termine di una bella azione tutta di prima, il portiere Fumagalli è stato miracoloso su una botta sicura ravvicinata e rasoterra ancora di Raicevic. Unica occasione del primo tempo per il Foggia, un colpo di testa sul fondo di Del Prete da calcio di punizione, nel finale della frazione. E’ stata tuttavia ancora la squadra di Lucarelli, a chiudere il tempo in attacco e a mettere paura in altre occasioni alla difesa rossonera dei Satanelli.

AL SICURO. Ripresa con il Foggia praticamente rivoluzionato, con i quattro cambi operati da Marco Marchionni nell’undici della sua squadra. I rossoneri, sin dai primi minuti, hanno provato anche a spezzettare di più il gioco, pure con falli tattici, per evitare alla Ternana di fare il gioco che predilige. Ma la Ternana è stata comunque pericolosissima dopo poco più di dieci minuti, quando una triangolazione ha portato Defendi al tiro ravvicinato, con intervento provvidenziale di Fumagalli. Al 17′, da un calcio d’angolo ben tirato sotto porta dai rossoverdi, Partipilo ha girato di testa in rete il 2-0, trovando la sua tredicesima marcatura in campionato. Finita? No. La Ternana, non sazia, ha asfiorato la terza rete con un tiro di Palumbo, che Fumagalli ha deviato in angolo con l’aiuto del palo. Negli ultimi dieci minuti, complice anche la stanchezza da ambo le parti, il Foggia ha avuto qualche chance in più per provare a farsi pericoloso e a provare quanto meno a riaprire le speranze. Invece, nel recupero è stata la Ternana a trovarsi vicina alla terza segnatura. Un Fumagalli strepitoso (grande partita la sua, nonostante i gol subiti), è andato a parare un colpo di tetsa secco e preciso del nuovo entrato Ferrante, negando all’attaccante rossoverde la gioia di un gol su azione che spera tanto di ritrovare quanto prima. Il Foggia ha chiuso con l’uomo in meno, per l’espulsione per doppia ammonizione di Del Prete. Altri tre punti, per le Fere, sul cammino verso la serie B. Un cammino ancora lungo, ma questa squadra, fin qui, non sbaglia un colpo. Disarmante, per chi insegue.

Il tabellino.

FOGGIA (3-5-2): Fumagalli; Germinio, Gavazzi ( 1’st Galeotafiore), Del Prete; Kalombo, Rocca, Salvi ( 1’st Morrone), Garofalo, Agostinone ( 1’st Di Jenno); Curcio ( 1’st Dell’Agnello) D’Andrea (20’st Nivokazi).

In panchina: Di Stasio, Anelli, Pompa, Cardamone, Vitale, Moreschini, Iurato. Allenatore: M.Marchionni.

TERNANA (4-2-3-1): Ianarilli; Defendi (31’st Laverone), Boben (21’st Suagher), Kontek, Frascatore; Damian, Palumbo (36’st Salzano); Partipilo (21’st Peralta), Falletti, Furlan; Raicevic (31’st Ferrante).

In panchina: Vitale, Russo, Celli, Mammarella, Paghera, Vantaggiato, Torromino. Allenatore: C.Lucarelli.

Arbitro: Rutella (Enna).

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
14 giorni fa

Bravi ragazzi. Complimenti.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
14 giorni fa

Anche il Foggia è stato liquidato e Bari💩sempre più dietro😂😂😂

Commento da Facebook
Commento da Facebook
14 giorni fa

Testa a Catanzaro!!! 💪🏼🔴🟢

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da Approfondimenti