Calcio Fere
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Ternana-Casertana, è Partipilo il migliore in campo

La Ternana liquida la pratica con una facilità disarmante dopo aver sofferto nei primi 20 minuti del match la freschezza degli avversari

IANNARILLI  6

L’errore sull’uscita in occasione del gol dei campani è stato evidente, ma sarebbe irriverente attribuirgli un voto inferiore in considerazione di quello che è stato finora il suo campionato e per non rovinare la bella atmsofera che ammanta il mondo rossoverde.

LAVERONE  

Sostituire Defendi non è semplice ma lo ha fatto con sufficiente attenzione. Non ha spinto come il capitano ma la sua è stata una prestazione diligente.

BOBEN  6,5

Meglio di altre partite anche se in un paio di situazioni interviene con troppa sufficienza. Anche ieri sera, però, il suo avversario diretto di palloni ne ha giocati davvero pochi.

KONTEK  7

Il suo rendimento è straordinario e ancora una volta siamo a  sottolineare la sua eleganza, il suo tempismo e la sua linearità negli interventi. Il suo atteggiamento in campo rende semplici anche le cose più difficili. Peccato per il gol mancato che poteva nobilitare ancora di più una partita ottima. E allargare a 18 il numero dei soci della cooperativa del gol.

FRASCATORE  6

Tornava dal primo minuto e la sua prestazione è sufficiente anche se in avvio qualche difficoltà l’ha accusata nel fronteggiare il veloce Rosso. Con il passare dei minuti il suo rendimento è migliorato ed ha fornito una maggiore assistenza a Furlan sulla fascia sinistra

PROIETTI  6,5

La solita partita attenta da equilibratore di una squadra che è costituita da giocatori con caratteristiche prettamente offensive. La sua qualità è importante per il gioco rossoverde e con un lavoro poco appariscente, oscuro mantiene compatta la squadra operando con assoluta intelligenza tattica. Insomma uno di quegli “ allenatori “ che Lucarelli voleva in campo contro la Casertana.

PALUMBO   7

Peccato che l’abbia fermato il modesto Pashuku con una ammonizione inesistente, addirittura non c’era neanche il fallo, perché il ragazzo stava disputando una partita con i fiocchi. Aggressivo ma tecnico ha deliziato la vista di coloro che erano al Liberati e di coloro che la partita l’hanno vista in tv con le sue giocate, con le sue accelerazioni e con i suoi recuperi sul portatore di palla avversario. Insomma, dopo la lezione di Lucarelli è tornato il giocatore da categoria superiore. E, senza esagerare, anche di due.

PARTIPILO  8

Il migliore in campo: due assist, due gol, entrambi di ottima fattura, tante serpentine e tante galoppate sulla fascia fino alla fine senza accusare la stanchezza. E quello che ha giocato contro la Casertana è  il giocatore che Lucarelli vuole: un giocatore che si diverte ma che si sacrifica anche nei ripiegamenti difensivi. E anche lui con i due gol  rifilati alla Casertana raggiunge doppia cifra. Infine, apprezzabile il suo altruismo nel rinunciare al terzo gol personale favorendo la rete di Peralta.

FALLETTI  7

Anche contro la. Casertana la sua è stata una prova che merita qualcosa in più della sufficienza e dispiace che gli arbitri non tutelino giocatori con quella classe. Anche contro i campani è stato oggetto di una attenzione particolare con qualche “alzatina“ che non onora chi la compie. Entra da protagonista nell’azione del primo gol  e quando prende palla ed accellera è spettacolo puro per i tifosi e per i suoi compagni di squadra.  Non altrettanto, però, per gli avversari. Fa bene Lucarelli a risparmiargli la parte finale del match per averlo fresco a Potenza, sabato.

FURLAN  7,5

Ottima partita anche dell’esterno di sinistra che contro la Casertana ha onorato la fascia di capitano che ha indossato con grande spirito di sacrificio evidenziando, però ,anche le sue grandi doti tecniche. Polito, che doveva controllarlo, lo ha sofferto e Furlan ha anche limitato la capacità offensiva dell’esterno basso avversario. Ritrovato a livello tecnico, morale, caratteriale e realizzativo visto che ha messo a segno finora 6 reti

RAICEVIC  7

Buona la sua partita nobilitata da un gol per niente facile da mettere a segno. E lui ci è riuscito con perfetta scelta di tempo e con la sola soluzione che in quella circostanza poteva mettere in difficoltà il portiere Avella. Lotta, sgomita, fa salire la squadra. Prezioso, quindi, il suo contributo anche se a volte è criticato ingiustamente forse anche perché il suo non è un lavoro appariscente.

SALZANO 6,5

Entra per sostituire Palumbo e lo fa  con una partita improntata all’ordine senza cercare colpi a sensazione ma con giocate efficaci. Insomma, da esterno basso di sinistra a centrocampista senza accusare alcuna difficoltà. Del resto quello è il suo ruolo. Che non ha dimenticato, evidentemente!

MAMMARELLA  sv

Poco tempo in campo ma è stato piacevole rivederlo ad esultare insieme ai compagni

PAGHERA  6,5

Difficilmente sbaglia partita; è uno dei suoi pregi quello di entrare subito nel clima partita. La sua affidabilità ormai è nota e poteva essere premiata dal gol ma con Furlan si sono penalizzati a vicenda. Peccato, avrebbe meritato come premio un gol.

PERALTA  6,5

Entra in campo animato da propositi bellicosi e le sue prime giocate sono davvero entusiasmanti. Vuol dimostrare a Lucarelli, ma non ce n’è bisogno, le sue qualità e rendersi utile alla squadra. Realizza nel finale anche un gol grazie alla generosità di Partipilo ma lui ha il merito di trovarsi lì, a sfruttare il passaggio e la generosità del compagno.

 FERRANTE   6

Alexis entra con una voglia matta di aiutare la squadra e la sua generosità è davvero immensa. Deve trovare ancora il giusto ritmo ma in quei 19 minuti in cui è stato in campo ha raggiunto la sufficienza. Per valutare meglio il suo pieno recupero sarebbe interessante vederlo con Falletti in campo.

LUCARELLI  7,5

Gestire 24 giocatori che, in linea di massima, si equivalgono, almeno in alcuni ruoli, e fare delle scelte, possibilmente giuste, in base al gioco e alle caratteristiche degli avversari e allo stato di forma dei propri calciatori non è assolutamente facile. Lucarelli ci riesce, difficilmente una scelta si è rivelata poi errata, ed anche contro i campani il suo turn – over ha dato risultati positivi. Crediamo, però, che soprattutto sia stato importante contro la Casertana il suo intervento tra il primo e il secondo tempo quando negli spogliatoi avrà catechizzato a dovere la sua squadra  visto il diverso atteggiamento in campo nella ripresa. I suoi meriti, poi, vanno estesi nella scelta del suo preparatore atletico, il professor Alberto Bartali, visto come corre la squadra.

Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

Grandissimi TUTTI! SUPER FERE! ?❤️??

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

Domenica …..il Bari riposa … noi si va a vincere a Potenza ………CAMPIONATO IN GHIACCIO……

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

GRANDI.!!!!! ❤️?❤️?

Articoli correlati

Al Rigamonti finisce in bianco fra Brescia e Ternana. Come hanno giocato i rossoverdi? Ecco...
I rossoverdi espugnano lo stadio Giovanni Zini e vincono 2-1 Ecco come avete giudicato la...
La Ternana ha pareggiato 0-0 al Liberati contro il Modena: ecco come avete giudicato la...

Altre notizie

Calcio Fere