Resta in contatto

Calcio femminile

Orgoglio e sfortuna per la Ternana contro la capolista Chieti

Dal gol annullato al gol subito: la formazione di Migliorini esce sconfitta ma con la certezza che questo gruppo rinnovato può fare benissimo

TERNANA: Money, Fiorella, Acini, Vaccari, Bartolocci, Makulova, Acquafredda (35’st Conti), Quirini, Coletta, Baldassarra (16’st Castaneda), Mazzieri (19’st Antonini). A disp.: Sensini, Brozzi, Tancini, Piacenti, Del Prete, Epifano. All.: Migliorini
CHIETI: Fallocchia, Di Camillo Gia., Ferrara, Benedetti, Cutillo, Di Camillo Giu., Stivaletta, Gangemi, Carnevale, Esposito. A disp: Serravalli, De Vincentiis, Di Sebastiano, Vukcevic, Colavolpe, Colecchi, D’Intino, Di Lodovico, Venditti. All. Di Camillo L.
ARBITRO: Giordani di Aprilia (assistenti Proietti-Mancini)
MARCATRICE: 45’st aut. Vaccari
NOTE: Partita giocata a porte chiuse, pioggia battente, terreno al limite della praticabilità. Allontanato al 30’st il tecnico del Chieti Di Camillo per doppia ammonizione. Espulsa 12’st Sensini (T) dalla panchina per comportamento non regolamentare. Ammonite: Acquafredda (T), Cutillo (C). Recupero; 1’pt 5’st

La rabbia e la sfortuna. Il match della Ternana Femminile alla ripresa del campionato può essere sintetizzato in questi due termini. Rabbia, perchè contro la prima della classe, in un testacoda ingeneroso, le rossoverdi di Migliorini perdono solo nel finale. La sfortuna perchè il pari non sono sarebbe stato meritato, ma addirittura le rossoverdi avrebbero potuto mettere la partita dalla loro parte se il signor Giordani di Aprilia non avesse inspiegabilmente annullato un gol regolare al 1′ di Cristina Coletta.

L’attaccante rossoverde, al debutto, viene servita al limite dell’area e complice il terreno quasi impraticabile, lascia sul posto la difesa teatina, entra in area e batte a rete, superando Falocchia. Per l’arbitro ha ricevuto il pallone oltre l’ultimo difensore: questione di millimetri, ma la posizione era regolare.

Si gioca poco e male. Il Chieti risponde al 3′ con una giocata di Carnevale che finisce alto, poi il match è soprattutto a centrocampo, dove la Ternana perde parecchi scontri. Il Chieti si rifà sotto, la Ternana tiene e  paga nel finale di tempo. Alla punizione di Makulova dalla distanza che va fuori, risponde due volte su calcio d’angolo la formazione ospite, con Gangemi vicinissma al gol.

Nel secondo tempo si gioca poco: il Chieti lavora bene sugli esterni, le rossoverdi hanno qualche problema sui rimpalli ma riescono comunque ad affacciarsi un paio di volte davanti a Fallocchia con Coletta. Al 25′ Stivaletta è lanciata in contropiede, palla però fuori di poco, poi al 38′ la punizione di Carnevale finisce alta. Poco dopo ancora Coletta ha una buona occasione lanciata in contropiede, ma si fa pescare in fuorioco. Al 45′ la doccia gelatissima: Stivaletta tira in diagonale, Vaccari la tocca quel tanto che basta per mettere fuori causa Money, con Lorenza Acini che non riesce a ricacciare fuori il pallone.

Una sconfitta bruciante, per una squadra che ha mostrato buone idee e già un buon gioco, considerando che si tratta della prima partita di un gruppo rinnovato. Da segnalare l’espulsione dalla panchina del secondo portiere Sofia Sensini, rea di aver ributtato in campo un pallone senza autorizzazione.

SERIE C – GIRONE D – 5. Giornata
Formello-Apulia Trani 1-1
Palermo-Crotone 3-1
Monreale-Lecce Women 0-4
Pescara-Sant’Egidio 2-0
Ternana-Chieti 0-1
riposa Res Women

Classifica: Chieti 13; Palermo 12; Res Roma, Monreale, Pescara e Lecce 9; Sant’Egidio, Formello e Trani 5; Crotone e Ternana 0

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da Calcio femminile