Resta in contatto

News

Il doppio ex Pagni rivela: “Per le Fere, avevo preso Nzola”

Danilo Pagni, ds rossoverde

Sul Messaggero, parla di Viterbese-Ternana: “Bandecchi? Da fargli una statua. Con Lucarelli siamo amici. Può fare gol persino Iannarilli”.

L’attesa per la sfida tra due sue ex squadre, la passione rossoverde rimasta anche in famiglia, la stima per il presidente della Ternana Stefano Bandecchi, i calciatori dell’attuale rosa che lui conosce bene, l’amicizia che lo lega a mister Cristiano Lucarelli, l’acquisto da parte della sua Ternana di M’bala Nzola praticamente fatto ma poi bloccato per motivi non imputabili a lui. Danilo Pagni parla sulle colonne delle pagine regionali del quotidiano Il Messaggero, alla vigilia di Viterbese-Ternana, gara tra due realtà dove ha lavorato come direttore sportivo. Da lui, tanto affetto ancora nei confronti della piazza ternana e dei tifosi: “Li porterò sempre nel cuore e spero che ottengano ciò che meritano“.

SE SEGNASSE PURE IANNARILLI…“. Pagni, parlando con Il Messaggero, parla di passione familiare per le Fere, visto che lui, insieme ai figli, continua a interessarsi delle vicende della squadra rossoverde. “Sono felice di vedere che ci sono una dozzina di calciatori tra quelli che avevo io e quelli che avevo preso io stesso“, dice. Gli uomini chiave di Viterbese-Ternana per Pagni: “Nella Viterbese, Murilo che ha voglia di rilanciarsi. Nella Ternana, invece, segnano tutti. Manca solo che segni pure Iannarilli. E non mi stupirei se lo facesse davvero“. Sulla Ternana dice: “Tanto di cappello, a questa squadra che sta facendo grandi cose“. Parlando dei calciatori presi da lui e con i quali ha lavorato, sia nell’anno del miracolo salvezza targato Liverani che quando era tornato, l’ex diesse rossoverde non nasconde un certo orgoglio: “Tra l’altro – dice – quando Bandecchi mi ha richiamato, abbiamo fatto il record di 19 cessioni senza scambi e più di un milione di euro guadagnati, così come a Viterbo, nel calciomercato invernale, andammo in pari tra arrivi e partenze“. E Bandecchi? “Uno a cui molti dovrebbero dedicare una statua“.

RIVELAZIONI. Pagni svela un retroscena, legato proprio alla sua seconda parentesi a Terni, quando c’era come allenatore Luigi De Canio. Racconta che era riuscito a fare in modo che la Terrnana concludesse per l’arrivo di M’bala Nzola, oggi punto di forza dello Spezia in serie A. Rivela, però, che nonostante fosse stato tutto perfezionato, per “futili motivi” l’affare saltò e la Ternana non potè ritrovarsi in squadra quel calciatore. Poi, parla di quando anni fa preannunciò un futuro da bravi allenatori a Cristiano Lucarelli e Gennaro Gattuso. Dell’attuale tecnico rossoverde dice: “Siamo stati compagni di banco al corso da allenatori Uefa B, fatto insieme. Un ragazzo simpatico ed empatico. facemmo subito amicizia“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da News