Resta in contatto

News

Juve Stabia-Ternana, Lucarelli: “Chi parla di noi si prende spazio sui giornali, ma non mi disturba”

Il tecnico rossoverde parla in conferenza stampa alla vigilia del match di Castellammare: “Affrontiamo la squadra che gioca meglio nel Girone C”

Archiviata la difficile vittoria contro il Monopoli, la Ternana sarà impegnata domenica a Castellammare contro la Juve Stabia. Alla vigilia della trasferta campana, mister Cristiano Lucarelli ha parlato della partita in conferenza stampa.

Oggi chi parla della Ternana ha la possibilità di prendersi spazi sui giornali è un po’ di gloria, è normale così. Ma a noi non disturba, anzi, il fatto che parlino di noi significa che stiamo facendo molto bene. Secondo me se uno vuole scrivere su alcuni giornali ci vuole una laurea apposita, chi vuole scrivere di calcio invece basta aver visto una partita alla parrocchia. Ma io penso solo al nostro lavoro e alla Juve Stabia. Abbiamo fatto 13 vittorie e 4 pareggi, se nel girone di ritorno facessimo solo 12 vittorie e 5 pareggi avremmo rallentato, è normale che prima o poi rallenteremo, è impossibile tenere questo ritmo e poi magari qualcuno dirà ‘Lo avevo detto’. Noi intanto prendiamo appunti…”

“In settimana abbiamo lavorato in modo intenso come sempre. Per quello che abbiamo visto nei video, la Juve Stabia è quella che gioca meglio, hanno gamba e attaccano molto con gli esterni di difesa. E’ una squadra che ha tutte le caratteristiche per crearci difficoltà, giocano molto bene, Padalino è un allievo di Zeman ed è un cultore del 4-3-3, hanno giocatori di grandi qualità. C’è Berardocco che è molto bravo a fare gioco davanti alla difesa, cè Troest in difesa con cui ho giocato al Parma e un centravanti molto fisico. Ci sono tutti i presupposti per avere una giornata difficile, a patto che: se avremo lo stesso livello di attenzione e di corsa allora anche noi potremo dire la nostra, altrimenti sarà tosta. Il campo sintetico? Il vantaggio ce l’ha chi si allena spesso e non chi ci gioca dopo due mesi. Anche in caso di pioggia il campo dovrebbe consentire di giocare palla a terra

“Dal punto di vista del gioco prodotto la Juve Stabia è stata una delle migliori squadre del girone, ma proporzionalmente a quello che produce ha meno punti di quelli che avrebbe meritato. Ho visto la partita contro il Foggia, per 80 minuti hanno fatto loro la partita. Sono quelle squadre che se le affronti in giornata è davvero dura. Quanto pesa questa trasferta? Come tutte le altre”

“Salvo infortuni nell’ultimo allenamento i giocatori a disposizione sono gli stessi di domenica scorsa, con il ritorno di Falletti. Abbiamo fatto i test del sangue e abbiamo visto che ci sono alcuni giocatori che hanno bisogno di rifiatare per evitare troppo stress muscolari. Dovrò fare scelte molto selettive anche in base agli avversari, sono una squadra molto rapida sul breve e di gamba, considerando che si gioca sul sintetico dobbiamo considerare anche questo. La formazione? Sicuramente giocherà Iannarilli (scherza, ndr)”

“Situazione infortunati: Celli ha ricominciato a fare dei riscaldamenti tecnici, è la prima settimana di lavoro con il gruppo, anche una preparazione molto blanda. Deve fare un reset mentale e togliersi l’abitudine di zoppicare, siamo solo all’inizio, il recupero procede nei tempi previsti dallo staff medico. Mammarella ha svolto la prima settimana di lavoro in gruppo, saltando pochissime esercitazioni ad alta intensità, mentre Frascatore è quasi recuperato, anche se anche lui ha saltato qualche allenamento. Da martedì contiamo di riavere Frascatore e Mammarella al 100%. Per fortuna abbiamo trovato questa soluzione con Salzano, che sta dando loro possibilità di recuperare senza affrettare i tempi. Diakitè ha avuto un infortunio muscolare e ci vorrà ancora un po’ di tempo”

“Nel girone di ritorno, come in tutti i campionati, le squadre che lottano per non retrocedere, viaggiano ad una media più alta, mentre è l’inverso per le squadre di vertice. Lo abbiamo visto anche domenica contro il Monopoli, hanno fatto forse la miglior partita dell’anno e tutti quando affrontano la capolista arrivano carichi, ma anche con la testa libera di chi non è ha nulla da perdere. Ormai tutti ti affrontano diversamente e con più attenzione rispetto al girone di andata, ad inizio campionato tutti se la giocano pensando che se va male poi hanno tempo recuperare. In questa fase ci saranno partite meno belle, ma tutti che hanno voglia di vincere e di non perdere, difficilmente si vedranno partite con 4-5 gol

Sicuramente noi abbiamo lavorato in settimana anche sul 3-4-3, per avere un alternativa. La Ternana ha bisogno, per essere imprevedibile, di giocare ad alta intensità e correre tanto, se non ci muoviamo e non rincorriamo l’avversario, mi posso inventare qualsiasi modulo ma saremo sempre prevedibile. Se invece ci sarà pressing con gli attaccanti, se faremo sovrapposizioni ed essere cinici, non togliendo il piede dall’acceleratore, allora possiamo essere imprevedibili anche con il 4-2-3-1″

“Mi auspicavo una Ternana che sappia sporcarsi le mani e vincere le partite anche soffrendo e lottando. I campionati si vincono così, solo le squadre che sanno vincere anche con questo atteggiamento vincono in Serie C e non con i 4-0 o i 5-0”

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
6 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

❤💚

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Grande Mister. Non cediamo alle provocazioni e andiamo avanti per la nostra strada. ❤️💚

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Sempre FORZA FERE!!!!💚♥️💚♥️💚♥️

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Forza Grande Mister.. ha “creato” un gruppo empatico e coeso si vede che c’è armonia nello spogliatoio e’anche qst la grande forza della TERNANA oltre le qualita’ tecniche…. avanti a carrarmato sempre!!! ❤️💚❤️💚❤️💚

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

👏👏👏GRANDISSIMO ❤️💚

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Grande Mister 👏👏👏👏👏

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da News