Calcio Fere
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Ternana-Monopoli 2-1, le Fere vincono pure così

Successo incredibile con tre rigori concessi ma gli avversari ne sbagliano due

Che vittoria, stavolta! Quanta fatica. E anche quanta fortuna. Contro il Monopoli, la Ternana ha vinto 2-1, ringraziando pure gli avversari che hanno sbagliato ben due calci di rigore. Sono stati tre i penalty in tutto concessi all’arbitro comasco Di Graci, ma quello a suo favore, i rossoverdi, lo hanno segnato. La vittoria è preziosissima anche per la classifica delle Fere, che hanno allungato di altri due punti sulla diretta inseguitrice Bari, costretta al pareggio interno dalla Turris e ora distante 8 punti dai rossoverdi che fanno sempre più da battistrada. Dunque, sul piano dei risultati, il 2021 ricomincia come era andata la parte finale del 2020, anche se stavolta il gioco non è apparso della stessa brillantezza. Complice anche un terreno scivoloso e bagnato, in una partita giocata sotto la pioggia.

VANTAGGIO SCIUPATO. Due rischi per la Ternana nei primi minuti, sempre da parte di Soleri, uno de nuovi acquisti della squadra pugliese del mercato di gennaio, che prima si è fatto chiudere in angolo da un difensore rossoverde e poi per poco non ha beffato Iannarilli per un errore in uscita di quest’ultimo. Ma al 9′ minuto, i rossoverdi sono andati avanti nel punteggio con un calcio di rigore segnato da Vantaggiato, per un fallo di mano di Riggio (altro nuovo acquisto biancoverde) in area. Il conto dei penalty è stato pareggiato al 27′, ma il Monopoli non ha capitalizzato: fallo di Boben in area su Soleri, ma dal dischetto il tiro di Starita è finito fuori. Da lì in avanti, Ternana di nuovo pericolosa in un paio di occasioni, soprattutto quando un colpo di testa di Raicevic da cross di Partipilo è finito di poco sul fondo. Nel finale, però, il pareggio è arrivato, sugli sviluppi di una punizione, con Starita a risolvere una mischia davanti a Iannarilli. La squadra di casa ha pagato così una serie di distrazioni, mentre gli ospiti hanno raccolto i frutti di un atteggiamento tattico comunque diligente e che per gran parte del primo tempo aveva comunque messo in difficoltà la capolista. Si va al riposo con un parziale di 1-1 che, alla luce di quanto visto per tutti i 45 minuti della prima frazione, è apparso tuttavia giusto. A rendere tutto più difficile, poi, ci si è messa la pioggia, caduta sul Liberati durante la partita e anche nelle ore precedenti.

DISCHETTO STREGATO. Subito un rischio, per i rossoverdi, in apertura di secondo tempo, quando Tazzer, tutto solo e servito a centro area, ha scaraventato fuori la palla da buona posizione. Immediata la risposta rossoverde, con tiro di Partipilo da buona posizione deviato in angolo da un difensore ospite. Ternana intenta a cercare di fare il gioco, Monopoli lì in attesa, per colpire in contropiede. Le Fere ci hanno creduto e hanno provato comunque a spingere. Sono state premiate quando Defendi, con una conclusione di sinistro da fuori area, è andato ad azzeccare proprio l’angolino alla destra di un immobile Menegatti, riportando avanti nel punteggio i suoi. I cambi hanno variato le due squadre con la Ternana a mettersi 3-5-2 e con la risposta di Scienza che dopo aver tolto Starita per il centrocampista Currarino ha inserito di nuovo un attaccante, Samele. Ma l’incredibile, è arrivato al 29′, quando il Monopoli ha sbagliato il suo secondo rigore, assegnato dall’arbitro per un fallo di mano di Salzano in area, tirato alle stelle da Giorno, appena entrato in campo. Finale di partita con la squadra di Scienza a provare a riequilibrare la gara e ad esorcizzare le recriminazioni dei due tiri dal dischetto gettati via. Il risultato, però, non è cambiato. La Ternana, anche una volta che non ha brillato, è uscita vittoriosa. Un segnale…

Il tabellino.

TERNANA (4-2-3-1): Iannarilli; Defendi, Boben, Kontek, Salzano (37’st Laverone); Proietti, Palumbo (37’st Paghera); Partipilo (23’st Damian), Vantaggiato (32’st Ferrante), Furlan (22’st Suagher); Raicevic.

Panchina: Vitali, Russo, Bergamelli, Ndir, Onesti, Torromino, Peralta. Allenatore: C.Lucarelli.

MONOPOLI (3-5-2): Menegatti; Riggio, Giosa, Nicoletti (38′ Guiebre); Tazzer (38′ Lombardo), Piccinni (26’st Giorno), Vassallo (26’st Samele), Paolucci, Zambataro; Starita (15’st Currarino), Soleri.

Panchina: Oliveto, Fusco, Sales, Mercadante, Arena, Marilungo. Allenatore: G.Scienza.

Arbitro: Di Graci (Como).

Subscribe
Notificami
guest

4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

Avanti tutta a carrarmato! ❤️?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

Stra avanti così …..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

❤?❤?❤??

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

Be’ anche un po’ di fortuna non guasta…comunque grandi anche su di un campo non certo adatto al nostro gioco…Forza FERE.

Articoli correlati

Lo 0-0 di Brescia è uno dei ben sei risultati a reti bianche della 34' giornata....
L'ottimo ingresso in campo di Dionisi a Brescia fa aumentare le sue quotazioni in vista...
Gol, rigore e punizione in area, tutto negato dopo che l'arbitro aveva dato la rete....

Altre notizie

Calcio Fere