Resta in contatto

Approfondimenti

Ternana, Lucarelli “ritrova” Torromino

Si era sbloccato in Coppa solo nella passata stagione, proprio contro l’attuale allenatore, ma il gol in campionato mancava da tanto.

Se solo dopo un anno e mezzo di militanza torna a trovare un gol, che tra l’altro è il primo gol in campionato con la maglia che indossa, evidentemente aveva bisogno di sbloccarsi. Lo ha fatto, Giuseppe Torromino. Anche lui si è sbloccato e contro il Teramo ha trovato il suo primo gol in campionato da quando veste la maglia della Ternana. Aveva segnato, con le Fere, solo in Coppa Italia, ironia della sorte proprio contro il suo attuale allenatore, Cristiano Lucarelli.

ATTESA. Quella di Torromino, sembra una storia incredibile. Un anno e mezzo di militanza con la Ternana, presenze in campo a intermittenza, gol niente. Ma l’attaccante ci ha creduto e, piano piano, si è ritrovato. A contribuire a questo suo ritrovarsi, è stato anche il suo allenatore, Cristiano Lucarelli. Nella passata stagione, il tecnico livornese allenava il Catania e proprio da Torromino subiva gol, ma solo nella doppia sfida che la Ternana ha vinto in Coppa Italia proprio contro gli etnei. In campionato, il gol non arrivava. Sembrava non voler arrivare mai. Invece, contro il Teramo, ecco che la rete del 3-0 trova proprio la firma di Torromino. Per lui, prima rete in campionato con le Fere.

RECUPERO. Lucarelli, in un certo senso, dopo la partita contro il Teramo ha fatto capire di aver lavorato molto anche mentalmente, sul calciatore. “Quando sono arrivato – ha detto – sinceramente avevo un’altra idea. Il giocatore visto l’anno passato, non mi era piaciuto affatto“. E infatti, in una precedente conferenza stampa, Lucarelli aveva anche scherzato sul fatto che Toromino avesse mandato a giocare, un anno fa, il “fratello meno bravo“. Invece, lo ha osservato durante i primi gironi di lavoro e ha visto qualcosa di interessante. “Proprio sul piano del lavoro e dell’impegno, mi ha dato delle certezze e delle sicurezze. Mi ha dato segnali importanti, che mi hanno intanto indotto a puntare ancora su di lui“. Mancava solo il gol. “Gli ho detto tante volte di restare tranquillo e che per adesso non mi servivano i suoi gol, visto che ci sono altri che segnano“. Lui, invece, il gol lo ha trovato eccome. E adesso, anche i suoi gol serviranno, come quelli degli altri compagni.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti