Resta in contatto

News

Ternana, Lucarelli mantiene il profilo basso: “Non siamo i favoriti, i conti si fanno da marzo in poi”

Il tecnico rossoverde, ai microfoni di Tmw Radio, non si sbilancia: “Ventotto gol fatti? Io guardo i sei subiti…”

Dopo la grandissima prestazione di Bari e le prime prove di fuga in testa alla classifica del Girone C di Serie C, la Ternana ora è sulla bocca si tutti. La squadra di Cristiano Lucarelli ha ricevuto importanti apprezzamenti anche da tutta la stampa nazionale, ma il tecnico, come ripete dal suo arrivo, non ci pensa minimamente ad abbandonare il basso profilo tenuto finora.

Intervistato da Tmw Radio, l’ex allenatore del Catania ha parlato del momento magico delle Fere: “Abbiamo trovato una buona quadratura, ma siamo soltanto all’undicesima partita, al momento sono solo le prime schermaglie. Dobbiamo avere la giusta intelligenza: tra autostima, o consapevolezza, e presunzione c’è poca distanza, ma si tratta di due mondi completamente diversi”.

Lucarelli continua a predicare umiltà e a tenere i fari spenti: “Noi favoriti? Non lo eravamo ad inizio stagione e non lo siamo tuttora. Il campionato quest’anno è ancora più difficile dello scorso, visto che è salito il Palermo, c’è il Catania che ha cambiato società e allestito una squadra forte. Ci sono campi difficili, insidie ogni centimetro anche dal punto di vista dei terreni di gioco. Nel corso di una stagione i momenti di difficoltà capitano, lo sappiamo, e manca ancora tanto che preferiamo continuare a pensare una partita alla volta. Da marzo in poi si entrerà nella fase decisiva. Più che i 28 gol fatti, sono contento di averne subiti solo sei“.

Un focus sul top player rossoverde: “Falletti sta bene fisicamente, ha 28 anni ed è nel pieno della maturità psico-fisica. Avendo giocato già per 4 anni con la Ternana ha voluto fortemente tornare qui. Da subito ha dimostrato che non gli pesava scendere in Serie C, soprattutto il Girone C, un campionato dove giocatori come lui non sono molto tutelati e molti hanno difficoltà. Ha già segnato diverso gol e fatto molti assist, è molto motivato, come quando io tornai a Livorno, non ti pesa scendere di categoria perché ami i tuoi colori. Il legame con Terni gli fa superare situazioni in cui altri hanno fatto fatica

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News