Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Ternana-Virtus Francavilla 1-0, stavolta la sblocca Salzano

Per la prima volta, rossoverdi vittoriosi senza lo champagne. Stavolta è servita la concretezza e hanno trovato pure quella.

Per una volta, alla Ternana serve dover vincere con un solo gol, per di più da palla inattiva. Insolito per una squadra abituata a macinare bel calcio e a vincere segnando pure parecchi gol. Contro la Virtus Francavilla, ci è voluto un semplice 1-0 ottenuto da un calcio d’angolo e in una partita apparentemente bloccata da un avversario coriaceo e granitico, arrivato in Umbria consapevole di trovarsi di fronte la capolista e schiacciasassi del torneo e a provare a fare barricate e a chiudere spazi, pur di evitare di trovarsi anch’essa con le ossa rotte. E inftti, per lo meno la squadra di Bruno Trocini è riuscita a perdere con dignità, arrendendosi con una sola rete. Di contro, per la squadra di Cristiano Lucarelli è stato un esame di maturità, per una Ternana che quando non può divertirsi e spumeggiare, sa anche avere pazienza e trovare la vittoria da un solo episodio decisivo.

PARTITA DIFFICILE. La Ternana, all’inizio, è apparsa quasi sorpresa da una Virtus Francavilla scesa in campo con l’obiettivo di limitare agli attaccanti rossoverdi ogni spazio. Contro un avversario ben chiuso, stavolta c’è stata qualche difficoltà in più. E’ stata la squadra di casa, comunque, a provare in alcune occasioni affondi e anche conclusioni. Le maglie, però, stavolta si sono presentate più strette. Partita difficile. La squadra di Lucarelli non è riuscita quasi mai a presentarsi dalle parti del portiere avversario. Lo ha fatto per la prima volta solo a dieci minuti dall’intervallo, con una percussione in area di Falletti e una sua conclusione decentrata indirizzata in porta che ha trovato attentissimo l’estremo difensore, Crispino. Negli ultimi minuti, si registrano prima una doppia occasione sui piedi di Raicevic, con due tiri entrambi in bocca al portiere avversario, poi una trattenuta in area di Caporale ai danni di Paghera sulla quale l’arbitro ha sorvolato. Dal canto suo, la Virtus Francavilla ha puntato principalmente si un calcio attendista, provando in qualche occasione pure a portarsi in avanti, cercando di sfruttare qualche ripartenza, o anche trovandosi a manovrare la palla dalle fasce. Nulla di trascendentale, dagli avanti di Trocini, tranne un paio di conclusioni non fortunate. Squadre al riposo sullo 0-0 e con pochissime occasioni annotate.

LA SVOLTA. Secondo tempo ancora difficile. La Virtus Francavilla lì che non mollava, la Ternana costretta a provare ad alzare i ritmi alla ricerca del vantaggio. Lucarelli ha provato anche a mandare in campo Proietti e l’ex Partipilo, per cercare di muovere un po’ una certa inerzia. La svolta è arrivata con l’ingresso in campo di Salzano, al posto di Palumbo. Appena 55 secondi dal so ingresso in campo  ed ecco la rete del vantaggio rossoverde, siglata proprio da lui girando di testa in fondo al sacco una palla proveniente da calcio d’angolo. Ternana, a quel punto, come sbloccata. Pochi minuti dopo ha pure sfiorato il raddoppio con un rasoterra da fuori area di Falletti uscito di pochissimo, ma pochi secondi dopo, sul capovolgimento di fronte, ha rischiato di subire il pareggio, su una verticalizzazione che ha portato Perez a sbagliare da buona posizione un diagonale. Ma è stata ancora la Ternana a sfiorare nel finale il raddopio, con una palla crossata da Partipilo e sulla quale Laverone non è arrivato per poco. Il risultato, però è rimasto tale fino alla fine.

Il tabellino.

TERNANA (4-2-3-1): Iannarilli; Defendi, Boben, Kontek, Frascatore; Paghera (11’st Proietti), Palumbo (18’st Salzano); Peralta (11’st Partipilo), Falletti (29’st Laverone), Torromino (18’st Furlan); Raicevic.

In panchina: Vitali, Russo, Diakité, Suagher, Mammarella, Onesti, Vantaggiato. Allenatore: C.Lucarelli.

V.FRANCAVILLA (3-5-1-1): Crispino; Calcagno (12’st Celli), Caporale, Pambianchi (27’st  Ekuban); Giannotti, Di Cosmo, Zenuni, Franco (41’st Carella), Nunzella (27’st Castorani); Mastropietro (27’st Sparandeo); Perez.

In panchina: Costa, Tschetschoua, Puntoriere, Buglia.

Allenatore: B.Trocini.

Arbitro: Rutella (Enna).

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Toto-allenatore: chi vorreste sulla panchina delle Fere per il dopo-Lucarelli? Votate il sondaggio

Ultimo commento: "Baldini ( ha un caratteraccio, ma grande stratega e trascinatore , cose che mancano alla ternana)"

Viciani trionfa ancora, sua la ‘Supercoppa delle Fere’!

Ultimo commento: "Mi erano sfuggite le fasi precedenti per la formazione di questa ideale classifica...ma condivido ampiamente l'esito finale ... quella del Maestro..."

‘Supercoppa delle Fere’: Lucarelli, che colpo! Ora contende il trofeo a Viciani

Ultimo commento: "Non c'è storia....per la qualità dei giocatori per le disponibilità economiche della società di allora Viciani ha fatto quello che fece Nostro..."

Ternana, quale allenatore per la stagione 2022-2023?

Ultimo commento: "Ultime parole famose...."
Advertisement

I Miti rossoverdi

IN ROSSOVERDE L'ANNATA MIGLIORE DI "CICCIO"

Corrado Grabbi

IL NOSTALGICO CENTRAVANTI DIVENTATO IDOLO DI TERNI

Massimo Borgobello

L'ATTACCANTE DI BORGO RIVO, IL "BOMBER CON LA SCIARPA AL COLLO"

Riccardo Zampagna

Altro da Approfondimenti