Resta in contatto

News

“Trasferta odissea in Puglia”: il Catania chiede il rinvio a giovedì della sfida alle Fere

Il direttore dell’area tecnica etnea Pellegrino: “Siamo rientrati in pullman alle 5 di mattina per via del Covid, perdendo anche i soldi dell’aereo”

Continua il caos in casa Catania dopo le quattro iniziali positività al Covid – fra le quali il calciatore Reginaldo – che hanno costretto a spostare dal pomeriggio alla sera la partita di Francavilla Fontana contro la Virtus.
Dalle colonne del quotidiano La Sicilia, il direttore dell’area tecnica Maurizio Pellegrino sottolinea come la squadra sia tornata a casa alle 5 di mattina dalla trasferta pugliese, perdendo anche 8000 euro di biglietto aereo poichè appunto non è stato possibile prenderlo a causa del posticipo, con la squadra costretta ad usufruire di pullman, con tutte le conseguenze del caso
Sono furioso – dice Pellegrino – Aspettiamo le decisioni di un uomo d’equilibrio ed esperienza come Ghirelli. Dopo tutto quello che abbiamo vissuto spero che la Lega possa posticipare la gara con la Ternana a giovedì. Ci è stato detto di partire e di ripetere i tamponi la domenica a Francavilla. Come si fa a non considerare il rischio di contagio collettivo durante il viaggio? Siamo stati 6 ore fermi sabato, 8 domenica, senza sapere quello che sarebbe successo con i tamponi fatti a mezzanotte. Non è l’ideale per vivere la vigilia di una gara. Sono fiducioso, sicuramente aspettiamo le decisioni di un uomo di equilibrio ed esperienza come Ghirelli. Si deve finalmente andare incontro a questi problemi, se dovessero capitare in futuro”.
La partita contro la Ternana è in programma da calendario mercoledì sera alle ore 20.30 allo stadio Angelino Nobile di Lentini, per l’indisponibilità del Massimino di Catania, alle prese con lavori di ristrutturazione.
Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News