Resta in contatto

Approfondimenti

Ternana-Potenza 3-0, vittoria finalmente tra gli applausi

I rossoverdi battono i potentini e tornano a conquistare i tre punti in casa, nel giorno in cui si riapriva lo stadio Liberati al pubblico.

Finalmente la vittoria in casa. Mancava da tanto tempo. Arrivata proprio nel giorno in cui si riapriva lo stadio Liberati al pubblico, sistemato in maniera contingentata come impongono le norme anti covid. Successo sul Potenza per 3-0, con risultato costruito praticamente nel primo tempo. Ternana questa volta cinica, capace di capitalizzare al meglio le due opportunità avute nel primo tempo e  poi di chiudere tutto nel finale della ripresa. Tre punti pesanti, per la squadra di Cristiano Lucarelli che cerca di rilanciarsi nella caccia alla vetta della classifica. Un successo e una prestazione che fanno morale anche in vista del doppio impegno ravvicinato, prima contro il Catania in infrasettimanale e poi di nuovo al Liberati contro il Foggia. E che fanno contento anche il presidente Stefano Bandecchi, presente con mascherina sempre infilata e applauditissimo a fine gara dal pubblico presente.

LA BASE DEL SUCCESSO. Spinta finalmente dagli applausi del pubblico sugli spalti, 541 spettatori, la Ternana è partita bene nei primi minuti, approcciando nel modo giusto la gara. Due buone occasioni e due conclusioni, anche se imprecise, nei primi quattro minuti di gioco. Al quarto d’ora, Palumbo si è inventato un’azione personale di potenza e velocità dal centrocampo fino all’area di rigore, dopo aver superato tre o quattro avversari. Il suo tentativo di conclusione è stato respinto dal portiere, ma sulla palla si è avventato Partipilo che ha segnato la rete del primo vantaggio. La Ternana ha sbloccato così in proprio favore la partita. Subito, però, il Potenza ha sfiorato il pari, con Iannarilli bravo ad opporsi su tiro di Ricci. Lucani più intraprendenti rispetto all’inizio e anche pericolosi con una conclusione di poco sul fondo dell’ex Salvemini. La manovra della squadra di Somma ha provato a farsi pià veloce, con la Ternana a soffrire un po’, pur sempre controllando bene la situazione e anche il vantaggio. Nel finale di frazione, i rossoverdi sono tornati a farsi pericolosi e hanno trovato proprio lì il raddoppio, con gol segnato da Boben su respinta del portiere Marchegiani, al quale ha piegato i polsi un precedente tiro potente da fuori area di Falletti. La Ternana è riucita così a portarsi al riposo con un doppio vantaggio, situazione psicologicamente più favorevole.

IL TOCCO FINALE. Per la Ternana, si è prospettata subito una ripresa con il compito di amministrare la situazione e di gestire il vantaggio per consolidare la vittoria. Invece, si è trovata a tremare quando Iannarilli è andato in modo incerto su una punizione dalla distanza, sulla cui ribattuta Boldor ha colto il palo pieno. Potenza con forze fresche in attacco, grazie agli ingressi prima di Di Livio (altro ex delle Fere) e poi di Cianci. La risposta di Lucarelli, con i cambi, è arrivata con il passaggio a una sorta di 3-4-3, con il ritorno in campo di Ferrante e l’ingresso di Kontek, per l’uscita di Partipilo e di Raicevic. Col passare dei minuti, la Ternana dava l’idea di non mollare comunque la presa. E così, qando ha potuto e quando ha trovato spazi, la squadra di casa ha provato a infilarcisi, creando pure qualche altra buona occasione. Al 42′, ecco la parola fine alla partita, con il rigore decretato dall’arbitro Zufferli di Udine alla Ternana, per un tocco di mano in area di Cianci. Dal dischetto, gol di Falletti per il 3-0. Con questo risultato, la partita è terminata. E così, nel giorno in cui ha ritrovato il suo pubblico, la Ternana ha ritrovato anche la vittoria interna.

Il tabellino:

TERNANA (4-2-3-1): Iannarilli; Defendi, Suagher (31’st Russo), Boben, Frascatore (31’st Mammarella); Proietti (14’st Damian), Palumbo; Partipilo (23’st Kontek), Falletti, Furlan; Raicevic (23’st Ferrante).

In panchina: Vitali, Laverone, Paghera, Salzano, Vantaggiato, Torromino, Peralta. Allenatore: C.Lucarelli.

POTENZA (4-2-3-1): Marchegiani; Coccia, Conson, Boldor, Panico; Iuliano (1’st Coppola), Sandri; Viteritti (10’st Cianci), Ricci (1’st Di Livio, 34’st Iacullo), Volpe; Salvemini.

In panchina: Santopadre, Brescia, Di Somma, Romei, Zampa, Costa Pinto, Baclet, Lorusso.

Allenatore: M.Somma.

Arbitro: Zufferli (Udine).

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti