Resta in contatto

Approfondimenti

Ternana, il futuro in 23 giorni: passa dalla volata di coda della serie B

Il numero delle formazioni meridionali che scenderanno potrebbe determinare il girone del prossimo anno. Guida al rush finale cadetto, che già venerdì potrebbe dare un altro verdetto

Ancora 23 giorni, forse meno. Poi si potrà capire più concretamente quante possibilità avrà la Ternana di evitare di finire il prossimo campionato in un girone di ferro che rischia di costringere i rossoverdi a doversi armare contro corazzate economiche e di pubblico, sempre che si torni sugli spalti.

Mancano tre giornate alla fine della regular season della serie B, poi ci sarà quasi certamente un playout, visto che il distacco fra quartultima e quintultima è ridotto. I fari rossoverdi sono puntati su Cosenza e Trapani, alla disperata ricerca di una difficile salvezza: hanno rispettivamente 37 e 35 punti, con la Juve Stabia sopra di loro a quota 41 e al momento condannata ai playout contro il Pescara, in svantaggio sul Perugia benchè a pari punti.

LA CLASSIFICA DEL CAMPIONATO DI SERIE B

Stando a questo quadro, se cioè finisse oggi, dalla serie B, che ha già retrocesso il Livorno, scenderebbe almeno un’altra squadra destinata a finire nel girone C, col secondo posto in bilico, nel senso che in caso di discesa del Pescara si troverebbe come la Ternana (e il Teramo) nella possibilità di essere inserito sia nel girone della dorsale adriatica che in quello meridionale.

TRAPANI Venerdì il turno di campionato mette di fronte Trapani e Pescara ed è una gara chiave per la formazione di Castori che solo vincendo rimarrebbe appesa alla speranza di giocare i playout. Diversamente, i siciliani scenderanno in serie C. Se la squadra di Castori dovesse vincere, sarà il Perugia l’arbitro della stagione, che il 27 luglio ospiterà al Curi i siciliani in un match da dentro-fuori (soprattutto se il Grifo dovesse perdere con l’Entella). Ultimo turno col Trapani che ospita il Crotone già promosso.

COSENZA E JUVE STABIA. Pisa in casa ed Empoli fuori per il Cosenza: Lupi obbligati a fare il massimo dei punti possibili perchè l’ultima giornata vede programmata al San Vito-Marulla un Cosenza-Juve Stabia che ptorebbe essere complicatissimo se le Vespe non vinceranno almeno una delle sfide contro Venezia e Cremonese, entrambe ancora in cerca di punti salvezza.

PESCARA E PERUGIA. Detto già dei due impegni del Perugia (che chiuderà a Venezia, coi lagunari che potrebbero essere già salvi), il Pescara, in caso di ko a Trapani ha la possibilità di timbrare la salvezza il 27 luglio in casa col Livorno già retrocesso ed eventualmente nell’ultima giornata a Verona contro un Chievo che quasi certamente sarà già senza obiettivi.

Paradossalmente, ai rossoverdi conviene sperare nella discesa del maggior numero possibile di squadre del Sud, così da saturare un girone che comprende già piazze come Bari, Avellino, Palermo, Catania, Catanzaro, Caserta e quasi certamente anche Foggia, destinato a rimpiazzare il Bitonto ed avere più possibilità di finire nel girone B.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti