Resta in contatto

Approfondimenti

La rivincita di Diakitè, il ‘muro’ rossoverde con la data di scadenza

Il centrale franco-maliano è protagonista in questo finale di stagione ma fra un mese sarà lascerà i rossoverdi. A meno che le  prestazioni super…

E’uno dei giocatori dei quali si è maggiormente parlato prima dell’avvio dei playoff perchè è fra i pochi calciatori rossoverdi con il contratto in scadenza. Modibo Diakitè, al pari di Mucciante e Marcone, ha dovuto siglare un rinnovo di due mesi, fino al 31 agosto, per poter scendere in campo.

Il tecnico della Ternana Fabio Gallo gli ha dato fiducia nelle due gare di playoff contro Avellino e Catania e lui, insieme a Bergamelli, si sta guadagnando la conferma nell’undici titolare a suon di grandi prestazioni. Sicuramente una rivincita importante per un giocatore che  un anno e mezzo  fa, alla fine della gestione De Canio era stato praticamente messo alla porta e fu la causa indiretta dell’allontanamento dei collaboratori del tecnico, Fabris e Brevi.

PAZIENZA. Modibo Diakitè alla fine è rimasto ed ha aspettato con pazienza il suo turno. Le immagini della presentazione rossoverde lo scorso agosto, con il giocatore presente ma ai margini, sembravano presagire ad una sua cessione e invece alla fine, complici anche gli infortuni, c’è stato spazio anche per lui. Prima gara contro il Picerno, uno spezzone, poi un finale in crscendo con cinque presenze giocate in tutto o quasi completamente.

VETRINA. Al di là dell’esito finale, che tutti i tifosi sperano sia positivo, i playoff sono più che mai una vetrina per il franco-maliano, classe 1985, per guadagnarsi la possibilità di un nuovo contratto con le Fere o chissà magari un ingaggio altrove. Ma intanto, a suon di prestazioni di grande livello, sta dicendo a tutti: “Posso ancora fare la mia parte”.

 

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
6 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

L’unico che doveva essere rinnovato … solo due mesi…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Ci rendiamo conto che uno come torromino che da solo prende come mezzo monopoli non ha fatto nemmeno uno spezzone tra coppa italia e play off e ha fatto un gol negli ultimi due anni e mezzo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Diakitè è arrivato a “fine corsa” ed è giusto non rinnovargli il contratto, e insieme a lui la lista de quelli che vanno cacciati è parecchio lunga a cominciare da quell’incapace morto de sonno di Gallo. Sta squadra non c’ha mai avuto un verso, a parte 4/5 giocatori è da rifondare completamente, sennò prossimo il campionato sarà la stessa minestra, e me sembra di capire che a parecchi ternani sta minestra gli piace, booh !! contenti voi…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Ci mancano ancora russo e mucciante da rinnovare poi abbiamo rinnovato a tutti

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Chissà se anche gallo la capito.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Comunque pensiamo di passare da Guerieri poi pensiamo altro ora pensiamo ai colori stupendi❤️💚daje Ternana urla combatti e vinci per noi

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti