Resta in contatto

Rubriche

C’era una volta il calcio – Ternana e Salernitana salve e senza sussulti

Nelle domeniche senza campionato, riviviamo la stessa data del passato in cui si giocava: quel pari a reti bianche con pericolo scampato.

Stiamo arrivando agli ultimi appuntamenti con  questa rubrica, che abbiamo pensato di proporvi per tutto il periodo di stop al calcio giocato per l’emergenza coronavirus, per esorcizzare la nostalgia e la mancanza delle domeniche a tifare Ternana, divertendoci almeno a rievocare. Durerà ancora poco, visto che tra poche settimane la squadra rossoverde tornerà in campo prima per la finale di Coppa Italia di serie C e poi per i playoff. Questa rubrica che vi proponiamo ogni domenica (il giorno del calcio per antonomasia), ricorda una partita giocata nello stesso giorno e mese ma in un altro anno del passato. In un periodo di fine stagione, con risultati spesso acquisiti, riviviamo oggi proprio uno 0-0 che nel 1981 lasciò poco o nulla alla storia, ma permise a due squadre di condividere senza farsi male la soddisfazione di una salvezza arpionata insieme proprio in extremis.

INCUBO C2. Campionato di serie C1 girone B, edizione 1980-81. La Ternana (foto tratta dall’immagine delle figurine Panini dell’epoca) si trova a disputare il primo campionato di serie C1 dopo quasi un decennio passato tra serie A e serie B. Il ritorno “sulla terra”, per i rossoverdi non è indolore. I sogni di chi voleva subito la squadra pronta a risalire, sono stati disattesi. Si arriva all’ultima giornata in una situazione di classifica ad alto rischio. Pesa l’ombra persino di una seconda retrocessione di fila, stavolta in serie C2. La sconfitta della settimana prima a Cosenza, contro una delle altre pericolanti, riavvicina alla Ternana sia gli stessi cosentini che il quartultimo posto (ne retrocedono quattro) a soli due punti. Le Fere, allenate da Giampiero Ghio, hanno 32 punti e precedono di una sola lunghezza Salernitana e Giulianova. Visti i due punti alla vittoria, alla Ternana basta comunque il pareggio per salvarsi tranquillamente e al Liberati arriva la Salernitana.

A SCAPITO DEL COSENZA. Per la squadra campana, non è scontata la salvezza. Mentre i rossoverdi possono pareggiare, gli amaranto devono stare più attenti. Ma il pari, alla fine, può bastare anche a loro, se si inanellano altri risultati da altri campi favorevoli alle due contendenti che il 7 giugno 1981 sono l’una di fronte all’altra a Terni. Alla fine, pareggio sarà. Un pareggio a reti bianche, con poche emozioni. Quasi una passerella finale, per due squadre a quel punto salve entrambe, da quando dagli altri campi arrivano notizie confortanti. Il Cosenza crolla 3-1 con la Cavese e si fa raggiungere dal Giulianova e dal Livorno a quota 32. A quel punto, col pareggio di Terni va a quota 32 anche la Salerninata. E così, nel gruppetto di quattro squadre a quota 32, Salernitana, Livorno e Giulianova sono salve, insieme alla Ternana che chiude la classifica a 33. Il Cosenza, invece, per una classifica avulsa peggiore, segue in C2 Matera, Siracusa e Turris.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Rubriche