Resta in contatto

News

Ternana, la Figc pubblica i protocolli di gara

Confermate le misure di sicurezza legate alla ripresa delle partite di campionato. Ripercorriamo i punti salienti, in attesa del nodo-quarantena.

La Federcalcio ha pubblicato il protocollo per la ripresa delle partite professionistiche. Confermate le regole già fissate nei giorni scorsi al momento della predisposiziome del protocollo stesso e che CalcioFere vi aveva già anticipato. Resta sempre il nodo della quarantena di gruppo nel caso di un calciatore positivo al coronavirus. Tra l’altro, il presidente della Figc Gabriele Gravina si è detto pronto a studiare proposte alternative da avanzare per cambiare questo aspetto della normativa.

LE LIMITAZIONI. Il protocollo delle partite, da disputare a porte chiuse, parte dalla divisione dello stadio in tre zone, che sono l’area tecnica (il campo per destinazione), gli spalti e l’area esterna. In ognuna di queste, potranno stare 130 persone al massimo, purché in totale le tre aree tutte insieme contengano non più di 300 persone. I calciatori titolari e le riserve dovranno essere separati tra di loro, utilizzando negli spogliatoi dello stadio più stanze possile. Niente foto di gruppo, niente strette di mano. Ogni calciatore dovrà misurarsi la temperatura, utilizzare sostanze disinfettanti e tenere le distanze dagli altri. Le docce si faranno singolarmente, preferbilmente a casa oppure in albergo. Fissati dei limiti anche al numero degli steward e dei giornalisti accreditati. Per il dopopartita e le interviste, mixed zone chiusa e conferenze stampa solo per via telematica.

LA TUTELA DELLA SALUTE. Resta in sospeso la questione della quarantena di gruppo nel caso in cui anche un solo calciatroe dovesse risultare positivo al coronavuirus. Per ora è così, con la possibilità comunque per tutto il gruppo di proseguire gli allenamenti. Il presidente della Figc Gabriele Gravina, però, parlando con Tuttomercatoweb.com, ha espresso l’auspicio che, magari con una nuova proposta da avanzare, la normativa possa essere variata anche a ridosso della ripresa delle partite. Riguardo ai controlli, confermati i tampni ogni 4 giorni e l’esame sierologico alla ripresa e poi ogni 20 giorni.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News