Resta in contatto

News

Ternana, ecco il protocollo per poter ricominciare gli allenamenti di squadra

Diffuse ufficialmente le linee guida alle quali i club professionistici dovranno attenersi per riprendere le sedute. Tutte le prescrizioni e gli obblighi di legge

E’ stato diffuso in questi minuti il protocollo approvato dal Comitato Tecnico Scientifico per la ripresa degli allenamenti di squadra. Una serie di disposizioni alle quali le squadre professionistiche e questi anche la Ternana dovranno attenersi.

Torna il concetto di ‘gruppo squadra’. Secondo le linee guida del protocollo, si intende con questo termine non solo i giocatori e lo staff tecnico ma anche tutti coloro che  “dovranno
necessariamente operare e opereranno a stretto contatto tra di loro: i calciatori, gli allenatori, i massaggiatori, i fisioterapisti, i magazzinieri, altri componenti dello staff e lo staff medico”.

LEGGI IL PROTOCOLLO MEDICO PER GLI ALLENAMENTI

Questo gruppo sarà diviso in due gruppi: coloro che hanno avuto il Covid-19 e ne sono guariti ed un altro gruppo che comprende i negativi e gli asintomatici non testati. Situazione che per ora riguardo alla Ternana prevede un gruppo unico, visto che i test sierologici hanno avuto tutti esito negativo. Tutti verranno sottoposti a esame clinico, test rapidi o tampone  72 e 96 ore prima degli allenamenti e anche alla fine delle stesse. Ulteriori controlli e verifiche verranno fatte su chi risulta negativo, mentre per i positivi scatterà l’isolamento. Lo staff medico della Ternana sarà chiamato a monitorare costantemente la situazione con delle schede per i singoli tesserati.

NIENTE PULLMAN. I giocatori dovranno raggiungere e lasciare lo stadio con mezzi propri, mentre nella fase iniziale, allenatore e staff tecnico indosseranno sempre la mascherina e una distanza di due metri l’uno dall’altro. Termoscanner e saturimetro all’arrivo al campo, percorsi differenziati per entrata ed uscita, riduzione al minimo delle sedute in palestra, con eventualmente gli attrezzi distanziati a due metri.La stessa distanza dovrà essere tenuta negli spogliatoi, mentre per la prima settimana almeno, gli atleti non potranno farsi la doccia nella struttura, visto che il vapore acqueo favorisce la diffusione del virus. Stesse accortezze con le distanze per la sala medica e massaggi, dove ovviamente si privilegerà la necessità (quindi chi realmente dovrà averne bisogno per infortuni). Le sedute tecniche, che Gallo fa ad inizio settimana, dovranno avvenire con lo stesso distanziamento sociale oppure in video conferenza.

DALL’ESTERO. Non è il caso della Ternana, che non ha al momento calciatori che si trovano all’estero, ma il protocollo prevede la canonica quarantena di due settimane prima di potersi aggregare al gruppo, come previsto dalla normativa generale. Quarantena da svolgersi obbligatoriamente anche se si è risulta negativi al Covid-19.

Ci sarà da capire come la società svolgerà invece le conferenze stampa post rifinitura, per le quali il protocollo suggerisce la videoconferenza. Per quelle post gara invece – ma questo sarà indicato nel protocollo delle partite – con ogni probabilità le società saranno chiamate a realizzarle e diffonderle sul modello della Formula Uno. Resta in ogni caso l’obbligo di ridurre al minimo i contatti e di utilizzo di mascherine e dispositivi di protezione individuale in generale.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News