Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Stop al campionato, ma ora la Ternana vuole i playoff

Il vicepresidente Tagliavento dopo l’assemblea per chiedere la fine della stagione: “Possiamo applicare anche subito i protocolli”. E non esclude le “vie legali”.

Sospensione definitiva del campionato, blocco delle retrocessioni e promozione in serie B delle tre capoliste dei gironi (Vicenza, Monza e Reggina), più una quarta da designare per merito sportivo, con dei parametri da fissare. Sarebbe, in questo senso, il Carpi se venissero applicati certi criteri. Questo è un punto ancora da approfondire, ma non è stato l’unico motivo di spaccatura tra i 60 clubs. Stavolta, infatti, non c’è stata una quasi uanimità, come era avvenuto ad aprile, sull’accettare la fine di tutta la stagione, ma è sorto un fronte di società che vogliono fare i playoff. Sono 16 e la Ternana è tra queste. Il vicepresidente Paolo Tagliavento, che ha partecipato alla lunga e articolata riunione in videoconferenza in rappresentanza della società di via della Bardesca, conferma: “Siamo pronti a fare i playoff. Saremmo pronti a farli in estate, ma anche a cominciarli subito, visto che siamo in grado di attuare i protocolli necessari”.

IL NUVO FRONTE. Tagliavento spiega la posizione della Ternana calcio sulla vicenda, confermando attraverso delle sue dichiarazioni l’orientamento della società rossoverde che, a questo punto, vuole provare la via della serie B attraverso i playoff. “Rispetto all’assemblea di Lega di questo pomeriggio – dice – il dato che maggiormente ci interessa è quello legato alla scelta della quarta promossa. Dall’assemblea infatti emerge per noi un dato fondamentale; 16 squadre di Lega Pro, Ternana inclusa ovviamente, vogliono che i playoff vengano disputati, seguendo il protocollo richiesto dalla Figc. Le 23 squadre che invece ritengono, attraverso il voto di oggi, che a salire in B debba essere per meriti sportivi il Carpi, non raggiungono la maggioranza assoluta, maggioranza invece ottenuta da tutte le altre proposte, vale a dire interruzione della regular season, blocco delle retrocessioni, promozione diretta delle prime 3 nei rispettivi gironi e blocco dei ripescaggi“.

PRONTI ALLE VIE LEGALI. Infine, Paolo Tagliavento passa la palla al Consiglio federale, che adesso dovrà prendere atto della proposta della Lega di serie C e prendere le decisioni definitive. “Mi preme ricordare, comunque, che tutte queste proposte votate dall’assemblea dovranno essere vagliate dal Consiglio federale il quale, sono convinto, prenderà atto che 16 squadre favorevoli e 17 astenute rappresentino un dato che la Federazione stessa saprà prendere nella giusta considerazione. Pertanto, qualsiasi altra decisione assunta, ci vedrebbe costretti ad adire le vie legali“.

 

15 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

15 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Toto-allenatore: chi vorreste sulla panchina delle Fere per il dopo-Lucarelli? Votate il sondaggio

Ultimo commento: "Baldini ( ha un caratteraccio, ma grande stratega e trascinatore , cose che mancano alla ternana)"

Viciani trionfa ancora, sua la ‘Supercoppa delle Fere’!

Ultimo commento: "Mi erano sfuggite le fasi precedenti per la formazione di questa ideale classifica...ma condivido ampiamente l'esito finale ... quella del Maestro..."

‘Supercoppa delle Fere’: Lucarelli, che colpo! Ora contende il trofeo a Viciani

Ultimo commento: "Non c'è storia....per la qualità dei giocatori per le disponibilità economiche della società di allora Viciani ha fatto quello che fece Nostro..."

Ternana, quale allenatore per la stagione 2022-2023?

Ultimo commento: "Ultime parole famose...."
Advertisement

I Miti rossoverdi

IN ROSSOVERDE L'ANNATA MIGLIORE DI "CICCIO"

Corrado Grabbi

IL NOSTALGICO CENTRAVANTI DIVENTATO IDOLO DI TERNI

Massimo Borgobello

L'ATTACCANTE DI BORGO RIVO, IL "BOMBER CON LA SCIARPA AL COLLO"

Riccardo Zampagna

Altro da News