Resta in contatto

Rubriche

C’era una volta il calcio – Ternana, dal Pisa all’impresa

Nelle domeniche senza campionato, riviviamo la stessa data del passto in cui si giocava. 23 anni fa, l’inizio di una volata trionfale.

Secondo appuntamento con la nuova rubrica della domenica, legata al periodo di stop ai campionati a causa dell’emergenza da coronavirus. Stavolta, l’album dei ricordi ci riporta a un 29 marzo in cui la Ternana ottenne al Liberati una vittoria importante, apripista di una serie vincente grazie alla quale la squadra, allora allenata da Luigi Delneri (nella foto in evidenza), tornò dopo tanti anni a regalare ai tifosi la gioia di una promozione.

L’INIZIO DI UNA RINASCITA. La stagione è quella del 1996-97. La Ternana è in serie C2, nel girone B. L’anno precedente, i colori rossoverdi avevano recuperato per ripescaggio quella categoria, dopo due anni di purgatorio nei dilettanti in seguito al fallimento Gelfusa. Nel primo anno, sconfitta ai playoff con la Fermana e sogni di promozione sfumati. L’anno successivo, nuova società, nuova squadra e nuovo tecnico. E’ la Ternana del presidente Alberto Gianni e dell’allenatore Luigi Delneri, l’uomo che avrebbe centrato a Terni due promozioni consecutive. La prima di queste, quella dalla C2 alla C1, mette le sue basi proprio il 29 marzo 1997. Non è una domenica, ma un sabato. Un turno pre-Pasquale. La Ternana ospita al Liberati il Pisa, in cui giocano due ex rossoverdi che sono i difensori Daniele Marsan e Ildebrando Stafico e dove c’è anche il futuro rossoverde Luca Cavallo.

IL PRELUDIO ALLA CAVALCATA FINALE. La partita si disputa con la Ternana che in classifica è un punto dietro al Livorno, allora capolista. Mancano 8 giornate alla fine della stagione regolare e sale direttamente in C1 la prima classificata, con playoff dalla seconda alla quinta. La Ternana viene da un periodo non tanto propizio in termini di risultati, visto che nelle precedenti quattro partite aveva vinto una sola volta contro il Sandonà, aveva pareggiato con il Ponsacco e aveva perso nelle trasferte di Lugo di Romagna e Macerata. Serve una svolta, soprattutto dopo la rocambolesca sconfitta con la Maceratese della domenica prima. In campo, la squadra di Delneri risponde con il ritorno alla vittoria. Dopo un primo tempo sofferto, nei secondi 45 minuti i rossoverdi vengono fuori grazie al gol del vantaggio trovato da Mirko Monetta. Poi, ecco la rete di Daniele Bellotto a trovare il raddoppio. Finisce così, 2-0 per la Ternana. E sarà una partita importante, poiché sarà la prima di otto vittorie consecutive che porteranno i rossoverdi alla vittoria del campionato e alla promozione diretta in serie C1.

ALLEATO NELL’IMPRESA. Il Pisa, in quel frangente, fa da alleato della Ternana. La domenica dopo la sconfitta di Terni, infatti, i nerazzurri vanno a imporre uno 0-0 nel derby toscano proprio al Livorno. La Ternana vince sul neutro di Cento con l’Iperzola grazie a un gol ancora di Monetta e sorpassa i labronici in testa alla classifica. Un vantaggio di appena un punto che conserverà fino alla fine, grazie alle successive vittorie, nell’ordine l’1-0 ai danni del Rimini, il 2-1 a Pesaro, e tre successi per 1-0 rispettivamente in casa con il Tolentino, a Trieste, in casa con il Forlì e a Fano nell’infrasettimanale di giovedì 15 maggio 1997, davanti a una bolgia di tifosi rossoverdi accorsi in trasferta nonostante il giorno feriale.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Rubriche