Resta in contatto

News

Bandecchi: “Il cuore grande della Ternana” (VIDEO)

Il presidente annuncia nuove mascherine e 200 pacchi alimentari per le famiglie in difficoltà. Ma arriva pure un passo importante dai calciatori.

Ancora mascherine, più i pacchi alimentari per le famiglie ternane in difficoltà. Il tutto, mentre i calciatori sono pronti a prendere esempio… dalla Juventus. Tante novità, dal nuovo video del presidente rossoverde Stefano Bandecchi sul suo profilo Instagram. Il massimo dirigente parla delle iniziative che la società sta portando avanti, in supporto alla città di Terni nella lotta al contagio da coronavirus.

UNA SOCIETA’ E I TIFOSI AL SERVIZIO DELLA CITTA’. Mascherine, ma anche pacchi alimentari. Il massimo dirigente fa sapere che l’ex presidente rossoverde Stefano Ranucci ha trovato altre 10.000 mascherine, che si uniscono alle 5.000 spedite il giorno prima e già distribuite a ospedale, Croce Rossa, 118 e questura; pronte ad arrivare a Terni ed essere anch’esse equamente distribuite. “Su questo – dice Bandecchi – quando parlo di Ternana, vuol dire che coinvolgo anche i tifosi. Perchè il presidente non viaggia da solo“. Ma oltre a questo, annuncia che la Ternana è pronta a finanziare fino a 200 pacchi alimentari per le famiglie ternane che hanno problemi di disponibilità economica. “Ho mandato il vicepresidente Paolo Tagliavento a parlare con il sindaco e con il questore, per capire di cosa ci fosse bisogno per rendersi utili. E abbiamo deciso questo. Sin da lunedì mattina. Questi pacchi saranno dignitosi“. Insomma, non si è risparmiata, la Ternana, “perché se il mondo finisce – dice Bandecchi – a cosa servono i soldi, dopo? Ma se non finisce, allora li facciamo tutti, rimettiamo su tutto, comprese imprese e aziende e stavolta facciamo diventare Terni potente“.

SQUADRA PRONTA A UN ACCORDO SUGLI STIPENDI. Oltre a questo, Bandecchi coinvolge anche i suoi calciatori, rivelando la loro disponibilità ad aprire una trattativa con la società circa gli stipendi legati ai mesi in cui il campionato è fermo, sulle orme di quanto fatto dai calciatori e dallo staff tecnico della Juventus che hanno rinunciato agli emolumenti da marzo fino a giugno. “Sono ragazzi in gamba. Si sono mesi a disposizione, sapendo che probabilmente non potranno giocare le partite che mancano da qui alla fine del campionato“.

Il video di Bandecchi

 

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

IMMENSO

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News