Resta in contatto

Rubriche

C’era una volta il calcio – Ternana-Lanciano e lo scherzetto di… quei due

Nelle domeniche senza campionato, riviviamo la stessa data del passato in cui si giocava. Il 22 marzo 2014, due attuali Fere furono guastafeste.

Il calcio è fermo per l’emergenza coronavirus, ma in queste domeniche in cui si sta a casa e si sentono la nostalgia e la mancanza delle domeniche pallonare a tifare Ternana, divertiamoci almeno a ricordare e a rievocare. Da qui, questa nuova rubrica (speriamo provvisoria e di breve durata) che vi proponiamo ogni domenica (il giorno del calcio per antonomasia) per ricordare una partita particolarmente significativa, giocata nello stesso giorno e mese ma in un altro anno del passato. Scegliamo oggi Ternana-Virtus Lanciano del 22 marzo 2014, gara terminata 1-1, perché furono due rossoverdi attuali, allora avversari, a confezionare una piccola beffa per le Fere allora allenate da Attilio Tesser.

VERSO LA SALVEZZA. Era il 22 marzo 2014. Il campionto di serie B giocava la sua 30′ giornata. La Ternana, in una stagione  travagliata cominciata con una campagna acquisti importante ma proseguita con una classifica pericolosa e l’esonero a fine dicembre di mister Domenico Toscano, in primavera lottava ancora per restare fuori dalle zone più pericolose. Alla guida tecnica c’era Attilio Tesser, dai primi di gennaio, con la squadra capace di dare segnali di ripresa proprio nel girone di ritorno. Contro il Lanciano, allenato da Marco Baroni e che in andata era stato a lungo persino in testa alla classifica, si cercava la vittoria e altri tre punti fondamentali per la salvezza. Il risultato è stato però un 1-1 maturato tutto nel primo tempo. Ternana in vantaggio con Antonio Zito, grazie a un gol in diagonale da distanza ravvicinata. Ma nonostante una Ternana sempre superiore, il Lanciano riuscì a pareggiare.

LO SCHERZETTO. La situazione  che ha portato la squadra abruzzese a trovare l’1-1, verso la fine del primo tempo, ha visto protagonisti i due attuali calciatori della Ternana di Fabio Gallo che allora militavano in rossonero (con Luca Leone a quei tempi ditrettore sportivo proprio della squadra abruzese), vale a dire Carlo Mammarella e Fabrizio Paghera (foto in evidenza). Da un calcio d’angolo, il primo tirò dalla bandierina con uno schema di palla rasoterra messa fuori area, il secondo si aggiustò la sfera e fece partire un preciso e calibrato destro finito proprio sotto l’incrocio dei pali. Un bel gol, ma anche un gol-beffa con cui la Ternana dovette rinunciare ai sogni di vittoria, anche perché nella ripresa, nonostante un buon volume di gioco, non riuscì più a spostare il risultato.

IL VIDEO. Tratto dal canale Youtube Videoternana, rivediamo gli higlights della Lega Serie BWin di allora, relativi proprio a quella partita tra Ternana e Virtus Lanciano.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement

Nicola Traini, il capocannoniere delle due stagioni in serie A

Ultimo commento: "Traini l'ho conosciuto dopo, da tecnico, perchè sono troppo giovane per ricordarmelo da calciatore. Una grande persona!"

Mirco Antenucci, il bomber dai gol impossibili

Ultimo commento: "Grande campione, speriamo domani non segni"

Ezio Brevi, il capitano di tante battaglie

Ultimo commento: "Grande uomo, prima ancora che grande calciatore, mi spiace che la Ternana non lo abbia riconfermato nello staff tecnico"

Paolo Doto, il “Geniaccio” con le Fere nel cuore

Ultimo commento: "Lo ricordo quando vincemmo il campionato ed andammo in serie b un grande Paolo doto. Sempre forza Barletta"

Luis Antonio Jimenez, il mago cileno che ha incantato il Liberati

Ultimo commento: "Un grande talento, uno dei più forti visti a Terni"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Rubriche