Resta in contatto

Approfondimenti

“Alla Ternana non c’è un caso-Iannarilli”

Dalla scelta di Tozzo al comportamento esemplare dell’ex Viterbese, fino alle esigenze tattiche. Gallo torna sulla polemica dei portieri e lancia Marcone.

Fuori Iannarilli, dentro Tozzo. Perché? Il tecnico Fabio Gallo lo ha spiegato più di una volta, anche nel momento in cui ha deciso di schierare titolare l’ex Verona dopo la prima parte di stagione in cui la difesa della porta era stata affidata all’ex Viterbese. Eppure, specialmente dopo un paio di incertezze di troppo di Tozzo contro il Picerno, c’è chi continua a domandarsi il perché di questa scelta. Si susseguono addirittura voci e illazioni sulla condotta portiere di Alatri. Voci e illazioni che l’allenatore spazza via, tornando ancora sull’argomento con nuove precisazioni.

SOLO MOTIVI TECNICI. Sollecitato nella conferenza stampa prima della partita di Coppa Italia di serie C contro la Fermana, mister Gallo spiega ancora le scelte sui portieri. “Non ho alcun problema con nessuno. Non ci sono problemi, che non siano di tipo tecnico. Ho parlato anche ieri con Iannarilli e ci siamo fatti una bella chiacchierata. Nulla di disciplinare. Semplicemente, Tozzo mi dà più fluidità nella costruzione del gioco. Ho una squadra che, per caratteristiche e per idea mia, sceglie di giocare. E allora, preferisco un portiere che ha una padronanza migliore nella costruzione. Poi, non dobbiamo fermarci all’idea che ha fatto un errore domenica, o che poteva causare un rigore. Anche perché, con il Catania, pure Iannarilli aveva fatto un’uscita uguale a quella di Tozzo creando lo stesso dubbio. La mia scelta è solo tecnica. Sento anche tante voci che non mi piacciono perché intaccano la professionalità di un ragazzo che è bravissimo e che lavora sempre al massimo. Lui non ha mai sbagliato nulla a livello di comportamento. E’ sempre stato impeccabile e lo è anche adesso che non è scelto“.

CON LA FERMANA C’E’ MARCONE. Contro la Fermana, intanto, tocca a Gabriel Marcone. Tra l’altro, l’ex portiere di Rieti e Trapani è l’unico calciatore della rosa fino ad ora mai utilizzato da Gallo. E’ arrivato anche il suo momento. Dice l’allenatore rossoverde: “Voglio vederlo. Non l’ho ancora visto in partita, poiché è arrivato a mercato concluso. Sono due mesi che si allena con noi ed è ora di vederlo in campo. Sento dire che il portiere è un ruolo particolare. Lo è, sì, ma come lo sono altri ruoli e come lo è anche un attaccante se non segna. Se ho tre portieri di questo livello, concedetemi la possibilità di fare ciò che secondo me è più utile alla squadra“.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti