Resta in contatto

Rubriche

Ternana, un avversario alla volta: Picerno

Alla scoperta con Calciofere delle squadre del girone C della serie C. Sogni e velleità di una matricola assoluta.

Le schede informative della redazione di Calciofere proseguono introducendo il Picerno. Squadra alla primissima esperienza tra i professionisti, neopromossa dalla serie D e tutta da scoprire. Per i rossoverdi, si tratta di una delle sfide inedite. Sicuramente, la formazione dell’omonimo comune in provincia di Potenza è quella che desta più curiosità per la storia che ha alle spalle. La sfida di campionato con la Ternana arriverà alla 13′ giornata, il 3 novembre 2019 in andata a Terni e il 22 marzo 2020 al ritorno in Lucania.

VIVERE UNA FAVOLA. Una bella storia di calcio, sicuramente, quella legata al Picerno. Una squadra che rappresenta un paese di meno di seimila abitanti e arrivata tra i professionisti grazie agli sforzi economici del suo presidente, un imprenditore la cui famiglia ha origini proprio di Picerno. Lo scorso anno la marcia trionfale in un girone di serie D molto caldo. Ma alla fine, grazie anche all’entusiasmo di una squadra che ci ha sempre creduto, il risultato incredibile è arrivato. Il Picerno della passata stagione ha scritto la storia dei colori rossoblu, una storia giovane essendo la società lucana nata solo nel 1973. Adesso, grazie a quella impresa, il Pierno, il cui nome completo sarebbe in realtà AZ Picerno, è pronto a giocarsi le sue carte in serie C. E senza assilli, nè pressioni. Una favola cominciata con i festeggiamnti della passata stagione, che continuerà almeno per un altro anno.

L’ALLENATORE. Il siciliano Domenico Giacomarro (fotogramma da PicernoTubeOfficial), di Marsala, 56 anni, vive insieme al Picerno la stessa favola. E’ stato lui, infatti, il traghettatore dalla panchina per l’impresa della passata stagione. Un risultato inatteso e importante che gli ha fruttato la meritata riconferma sulla panchina dlla squadra rossoblu della Basilicata. Da calciatore, nella stagione 1989-90, aveva assaggiato anche la serie A, nel Verona di Osvaldo Bagnoli che, però, quell’anno retrocesse in serie B. Poi, una carriera proseguita tra serie C e categorie dilettantistiche. E’ diventato allenatore nel 1997, guidando il Ragusa. Ha allenato quasi sempre tra serie D e campionato d’Eccellenza, quasi sempre al sud ad ecezione delle esperienze sulle panchine di Grosseto e Poggibonsi. Non è un esordiente, tra i professionisti, visto che aveva allenato in serie C1 il Marsala nel 1999-2000 e in serie C2 il Potenza nel 2004-2005 e il Real Marcianise nel 2007-2008. Come modulo tattico, utilizza prevalentemente il 3-5-2.

GLI ACQUISTI. Interventi sulla squadra per costruire un gruppo di professionisti. Non grandissime cifre spese da Patron Donato Curcio, ma pur sempre un mercato razionale e ben indirizzato. I rinforzi stanno arrivando, l’intenzione di fare una squadra in grado di competere tra i professionisti c’è e nel calcio d’estate qualche piccola sorpresa piacevole si è pure vista. Sono arrivati i portieri Pasquale Pane e Pietro Cavagnaro. Per la difesa, gli acquisti sono stati quelli di Filippo Lorenzini, Lorenzo Melli, Nebil Caidi, Francesco Bertolo e Walter Guerra. Per il centrocampo, dalla Turris è arrivato Raffaele Vacca, poi dalla Clodiense Umberto Nappello. Rinfozi importanti con Alessio Donnarumma dal Benevento, Mario Vrdoljak dalla Virtus Francavilla e Matteo Calamai.  In attacco si è intervenuto con gli arrivi di Emanuele Santaniello dall’Altamura, Claudio Sparacello dal Teramo, Antonio  Calabrese  dal Castelfidardo,  Biagio Filogamo dal Benevento, Domenico Ruggieri e Adriano Marzeglia che però ha già risolto il contratto.

IL PRECAMPIONATO. Senza fretta, senza patemi e senza pressioni. Una volta finita la festa per la promozione storica in serie C, il Picerno ha cominciato a rimboccarsi le maniche per mettere su la nuova squadra. Ritiro in Basilicata, nella vicina Castelluccio Inferfiore. Ha giocato 5 partite amichevoli, tra il 28 luglio e il 13 agosto. Prima uscita contro il Castelluccio e vittoria per 17-0. Poi il 3-0 ai danni del Grumentum Val D’Angri. Trezo test contro l’Afragolese, vinto per 6-2. Le successive due amichevoli sono state con il Francavilla (vittoria per 2-1) e con il Casarano (sconfitta per 2-1). L‘esordio ufficiale sarà la prima di campionato con la Cavese, mentre il 29 agosto affronterà il Bisceglie in Coppa Italia di serie C.

LA ROSA. Questo l’attuale organico del Picerno, in attesa di altri movimenti di mercato.

PORTIERI: Pietro Cavagnaro, Antonino Fusco, Pasquale Pane.

DIFENSORI: Francesco Bertolo, Nebil Caidi, Amilcare Fiumara, Francesco Fontana, Walter Guerra, Filippo Lorenzini, Lorenzo Melli, Emilio Vanacore

CENTROCAMPISTI: Matteo Calamai, Alessio Donnarumma, Tanasii Kosovan, Aboubacar Soumahoro Langone, Umberto Nappello, Francesco Pitarresi, Boubacarr Sambou, Raffaele Vacca, Mario Vrdoljak.

ATTACCANTI: Antonio Calabrese, Emanuele Esposito, Biagio Filogamo, Domenico Ruggieri, Emanuele Santaniello, Mattia Sessa, Claudio Sparacello.

LO STADIO. Le partite interne del Picerno si giocano quest’anno a Potenza, sul campo dello stadio Alfredo Viviani. Il terreno di gioco è un sintetico che da tre anni ha sostituito la vecchia superficie in erba. Impianto costruito negli anni Trenta, omologato per 1.574 posti, utilizzato sempre nel girone C  anche dallo stesso Potenza.

OGGI GIOCHEREBBE COSI’

2 Commenti

2
Lascia un commento

avatar
2 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
Fernando santecchia Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Fernando santecchia
Ospite
Fernando santecchia

Sono Fernando santecchia en il anno 1991 o fatto una proba le recordó con con molto placer. Mi hanno sentiré molto bene .di Argentina grazie sallutti Fernando santecchia .

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Questo è il logo corretto 🙂 un caro saluto e grazie!

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Rubriche