Resta in contatto

Rubriche

Ternana, un avversario alla volta: Paganese

Nuova scheda informativa a cura di Calciofere per conoscere meglio le altre squadre del girone C. Per i campani, ripescati, prova d’appello.

La carellata a cura della redazione di Calciofere alla scoperta delle avversarie della Ternana nel campionato di serie C 2019-2020, prosegue con la Paganese. Squadra lo scorso anno retrocessa, ma ripescata in Lega Pro. Una sfida, per i rossoverdi, che a livello di prime squadre ritorna dopo diversi anni che mancava. Contro la Paganese, in campo per la prima volta in andata il 10 novembre 2019 allo stadio Liberati, prima di tornare a incrociarsi per la sfida di ritorno il 25 marzo 2020.

UN’ALTRA OPPORTUNITA’. Dalla retrocessione al ritorno immediato in serie C. La Paganese, nello scorso campionato, aveva finito con la caduta nei dilettanti. Invece, la carenza di organico l’ha portata ad essere ripescata. Dunque, la formazione campana si gioca una nuova chance. E visto come per tradizione le squadre ripescate si comportino sempre bene, non è escluso che proprio dalla Paganese possa arrivare una delle sorprese del girone. Squadra da prendere in considerazione e da non sottovalutare, sebbene la società miri (per ora) all’obiettivo della salvezza.

L’ALLENATORE. Il tecnico della Paganese, riconfermato dopo il ripescaggio, è Alessandro Erra (fotogramma da Paganesemania). E’ campano di origine. E’ nato a Coperchia, in provinia di Salerno, nel 1973. Ha cominciato ad allenare in Basilicata, nel Gelbison, squadra di Vallo della Lucania. Due stagioni su quella panchina dilettantistca, prima di approdare nel 2014 alla Vigor Lamezia. Poi, un paio di stagioni sulla panchina del Catanzaro, non senza parentesi tra esoneri e subentri, prima di legarsi alla Paganese, che nella passata stagione lo ha chiamato per affidargli la guida tecnica dell squadra dopo l’esonero di Fabio De Sanzo, quest’ultimo a sua volta precedentemente subentrato a Luca Fusco. La scorsa stagione ha dovuto ingoiare il rospo della retrocessione, ma in estate la dirgenza della Paganese gli aveva assicurato che sarebbe ripartita ancora da lui in caso di rispescaggio. Così è stato. La Paganese è di nuovo in serie C e di nuovo con Alessandro Erra alla guida tecnica. L’allenatore campano predilige come modulo il 4-3-3. Ma non è da scartare, per qesta stagione, un’ipotesi legata al 3-5-2.

GLI ACQUISTI. Nuovi arrivi per puntellare i vari repati. In generale, la Paganese ha cercato per quanto possibile di tenere una base di calciatori riconfermati dalla passata stagione. Per l’attacco, tuttavia, sono arrivati Thomas Alberti dal Pisa, Gaetano Dammacco e anche l’ex rossoverde Abou Diop lo scorso anno alla Vis Pesaro. A centrocampo, i due acquisti più consistenti sono stati fino ad ora Cristian Caccetta e Danilo Gaeta, quest’ultimo preso dalla Salernitana. Preso anche Fabrizio Bramati, ex Akragas. Per la mediana, è arrivato anche Kevin Olov Lidin, dal Pisa. In difesa, i volti nuovi sono Salvatore Pelliccia dal Taranto, Simone Mattia, Edoardo Sbampato prelevato dal Chievo e Matteo Perri arrivato dall’Ascoli. In porta, oltre a Mattia Scevola dall’Ascoli,  sono arrivati un estremo difensore esperto, Paolo Baiocco, e un giovane promettente che è Matteo Campani, dal Sassuolo. Tra i riconfermati, citiamo l’ex difensore della Ternana Mariano Stendardo, il mediano Giorgio Capece e il centrocampista offensivo Francesco Scarpa.

IL PRECAMPIONATO. Un’estate ad attendere e a sperare, dopo la delusione della retrocessione. E l’attesa, è stata ripagata. La Paganese, grazie al ripescaggio, sarà di nuovo ai nastri di partenza in Lega Pro. Anche i tempi della preparazione estiva hanno risentito dell’attesa per conoscere il reale destino della squadra campana, prima di comincire ufficialmente. Il ritiro, a Gubbio, è comincato il 28 luglio. Prima della sfida di Coppa Italia di serie C con il Bari, la squadra ha disputato prima un’amichevole con la Vis Pesaro vinta per 1-0, poi una con la Pietralunghese vinta per 11-0.

LA ROSA. Questo l’attuale organico della Paganese, in attesa di altri movimenti di mercato:

PORTIERI: Paolo Baiocco, Nicola Bovenzi, Matteo Campani, Mario Cappa, Mattia Scevola.

DIFENSORI: Giulio Carotenuto, Adriano Cavucci, Simone Mattia, Salvatore Pelliccia, Matteo Perri, Edoardo Sbampato, Marco Schiavino, Mariano Stendardo.

CENTROCAMPISTI: Angelo Bonavolontà, Fabrizio Bramati, Cristian Caccetta, Giorgio Capece, Danilo Gaeta, Giuseppe Guadagni, Kevin Olov Lidin, Francesco Scarpa.

ATTACCANTI: Thomas Alberti, Gaetano Dammacco, Abou Diop.

LO STADIO. La Paganese gioca le sue gare ufficiali casalinghe allo stadio comunale Marcello Torre. Il terreno di gioco è in erba naturale, mentre la capienza è di poco superiore ai 5.000 posti.

OGGI GIOCHEREBBE COSI’

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Rubriche