Resta in contatto

Approfondimenti

Ternana, Gallo mette in scena “Una porta per due”. E intanto Vitali…

L’arrivo di Tozzo potrebbe aver aperto un dualismo fra i pali rossoverdi. Ma la società sta ragionando anche sul futuro del numero tre, prodotto del vivaio ed originario di Avigliano Umbro

Si profila con ogni probabilità una stagione all’insegna della concorrenza fra i portieri rossoverdi. Se l’anno scorso infatti, tutti e tre i tecnici avevano deciso di puntare su Iannarilli – salvo una breve parentesi con Calori che provò a dare fiducia per un match a Gagno – quest’anno l’arrivo di un altro portiere esperto come Andrea Tozzo, apre la strada ad un dualismo inedito in tempi recenti in casa Ternana.

COMPETIZIONE Fabio Gallo, nella consueta conferenza stampa di fine gara, ha spiegato: “La scelta del portiere non è indicativa, penso che nelle due gare li alternerò, anche se è una questione che devo valutare insieme al mio staff“. Poi aggiunge: “Voglio che ci sia una sana competizione fra tutti e due, non può che fare bene alla squadra”.

C’è da dire che il portiere gardesano viene da una stagione particolarmente sfortunata all’Hellas Verona, nella quale già non partiva titolare e dove poi si è anche fatto male alla spalla, col risultato che non è mai sceso in campo. Però le ultime uscite, benchè amichevoli, ne hanno confermato il pieno recupero. Le sue ultime presenze risalgono al giugno 2017 quando militava nel campionato di serie C a Matera, poi sei mesi da terzo alla Samp (proprietaria del cartellino) e la disgraziata stagione passata.

VITALI. C’è poi la questione di Tommaso Vitali. Il ragazzo aviglianese, prodotto del vivaio rossoverde, assente per infortunio contro l’Olbia, è un classe 1999 e quindi ormai non utilizzabile nemmeno come fuoriquota per la Berretti. Sembrava destinato a partire dopo il ritiro, poi è rimasto e ora si decide sul suo futuro: “L’ìdeale sarebbe mandarlo a giocare da qualche parte – spiega Gallo – ma anche su questo ci stiamo ragionando. Certo, se deve andare a fare il secondo da un’altra parte, magari in Lega Pro, è meglio che resti qui. Vitali è un portiere di prospettiva, molto bravo, bisogna pensare alla crescita del ragazzo, andare a fare il secondo altrove non lo aiuterebbe”.

E nel caso di una sua partenza, Gallo ha le idee chiare: “Meglio eventualmente avere un terzo portiere giovane, meglio ancora se fatto in casa“. Casualmente, nella lista dei giocatori di coppa Italia, i portieri sono quattro: la maglia numero 12 è per ora sulle spalle del folignate Jacopo Pernini, classe 2001, portiere della Berretti di Mariani.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti