Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Verso Ternana-Olbia: Van der Want, il portiere che lasciò il calcio per amore

Le storie del calcio di provincia. L’olandese che domenica 4 agosto sfiderà i rossoverdi aveva deciso di smettere, mollando all’improvviso una carriera in ascesa

Nell’epoca del calcio business, c’è ancora spazio per i sentimenti. E pazienza se quei sentimenti fanno a pugni col fatto che il calcio è il tuo lavoro. A Maarten Van der Want, biondo portiere dell’Olbia che domenica 4 agosto sfiderà la Ternana al Liberati, di perdere il posto e il lavoro non importava proprio niente.  A Olbia, questo giovane olandese di origine sudafricana, classe 1995 giunge  nell’estate 2015 dal settore giovanile della Virtus Entella.

Con 12 presenze, contribuisce allo storico ritorno dei bianchi galluresi in serie C dopo quasi 40 anni. Gioca poco, ma quando gioca, lascia il segno: sua  la parata decisiva per la Promozione, nel derby contro la Torres nella finale decisiva. Sua anche quella, altrettanto decisiva, dell’anno dopo, contro l’Arezzo, che puntella la permanenza dei bianchi nei professionisti

In Sardegna conosce anche   Valentina Demartis, olbiese doc, della quale si innamora follemente e conosce i tre figli di lei, che da subito sente come suoi.. Uno di questi, fra l’altro  lo festeggia come un mito quando il tecnico Bernardo Mereu gli rende il posto da titolare nell’Olbia.  Ecco, appunto, quella maglia da titolare sognata e riconquistata, ad agosto 2017 se la vede nuovo sfilare di dosso, perchè in Gallura è arrivato da Cagliari Simone Aresti, reduce da una stagione alla Ternana.

Sarebbe stato riserva, di nuovo. Così quando arriva la chiamata della Paganese, accetta: avrebbe finalmente giocato titolare.

C’è solo un problema: “Va’ dove ti porta il cuore’,  per dirla con Susanna Tamaro. E il cuore, il suo cuore – ma anche un po’ la testa – è ad Olbia, da Valentina e i tre figli. Van der Want arriva a Gubbio, nel ritiro della Paganese il 21 Luglio e si mette a disposizione del tecnico Salvatore Matrecano. Fa le visite mediche.  Conosce la Paganese, il tecnico e i compagni. Sabato 22 fa due allenamenti: mattina e sera. Domenica 23 chiede un permesso. A Gubbio nessuno l’ha più visto.

Van der Want torna ad Olbia. E lo fa senza garanzie: senza un lavoro, senza una squadra, senza maglia e senza stipendio. L’Olbia lo riaccoglie, ma passa la stagione a guardare gli altri giocare. A lui però, stavolta, importa poco. Conta stare vicino a Valentina. L’anno scorso per lui 14 presenze, lo scorso giugno, il rinnovo fino al 2021. Quest’anno, senza la regola degli juniores, dovrebbe essere arrivata, alla quinta stagione, la maglia da titolare.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Toto-allenatore: chi vorreste sulla panchina delle Fere per il dopo-Lucarelli? Votate il sondaggio

Ultimo commento: "Baldini ( ha un caratteraccio, ma grande stratega e trascinatore , cose che mancano alla ternana)"

Viciani trionfa ancora, sua la ‘Supercoppa delle Fere’!

Ultimo commento: "Mi erano sfuggite le fasi precedenti per la formazione di questa ideale classifica...ma condivido ampiamente l'esito finale ... quella del Maestro..."

‘Supercoppa delle Fere’: Lucarelli, che colpo! Ora contende il trofeo a Viciani

Ultimo commento: "Non c'è storia....per la qualità dei giocatori per le disponibilità economiche della società di allora Viciani ha fatto quello che fece Nostro..."

Ternana, quale allenatore per la stagione 2022-2023?

Ultimo commento: "Ultime parole famose...."
Advertisement

I Miti rossoverdi

IN ROSSOVERDE L'ANNATA MIGLIORE DI "CICCIO"

Corrado Grabbi

IL NOSTALGICO CENTRAVANTI DIVENTATO IDOLO DI TERNI

Massimo Borgobello

L'ATTACCANTE DI BORGO RIVO, IL "BOMBER CON LA SCIARPA AL COLLO"

Riccardo Zampagna

Altro da Approfondimenti